SERENA E IVANOVIC, IL DEBUTTO È OK

TENNIS - Serenona non ci ricasca ed infligge un severo 6-0 6-1 ad Anna Tatishvili. La serba impiega un pò di più per avere ragione di Petra Martic. Monica Puig elimina a sorpresa Nadia Petrova, numero 11 del seeding
domenica, 26 Maggio 2013

Tennis. Roland Garros (Parigi). Primo giorno di lavori al Roland Garros dove hanno avuto luogo oggi i primi turni del tabellone femminile. Senza troppe sorprese. Tutte le teste di serie infatti, meno una, sono riuscite ad avanzare al prossimo round.

Sul Philippe Chatrier era di scena la testa di serie numero uno Serena Williams. La recente vincitrice di Madrid e Roma era attesa dal primo confronto in carriera con la georgiana Anna Tatishvili. Nessun problema per la statunitense che in 51 minuti si è sbarazzata della numero 74 del ranking fugando tutti fantasmi che l’impegno odierno si portava dietro. Lo scorso anno infatti Williams uscì di scena clamorosamente al primo round, unica volta finora per lei in uno Slam, dopo aver perso dalla padrona di casa Virginie Razzano. Inutile dire che la disfatta di Parigi fu un totale smacco per l’americana, sebbene allo stesso tempo segnò il punto di svolta della sua stagione. Quest’anno la numero uno non ha voluto correre alcun rischio ed ha letteralmente demolito la povera malcapitata Tatishvili grazie anche al supporto di otto aces e 27 vincenti. In poco tempo, chiusa la pratica georgiana, Serena si è proiettata al prossimo impegno che la vedrà di fronte ad una giovane wild card, tale Caroline Garcia. La diciannovenne ha oggi inflitto un netto 6-3 6-4 all’ucraina Yuliya Beygelzimer. Attenzione dunque Serena, anche perché Garcia l’anno passato ha fatto già penare la futura campionessa Maria Sharapova che allora dovette ricorrere ad una super rimonta per avere ragione di questo vero e proprio enfant terrible dotato di un tennis molto aggressivo.

Qualche grattacapo in più l’ha creato Petra Martic alla campionessa del 2008 Ana Ivanovic che quest’anno ha avuto l’onore di inaugurare il Philippe Chatrier. La tennista croata, che lo scorso anno qui fece ottavi di finale, ha avuto il demerito di essere stata molto incostante e di essersi giocata male le sue carte nei punti chiave della partita. Ivanovic infatti ha dapprima approfittato del fatto che l’avversaria ha tardato a carburare portando a casa in poco tempo il primo set (6-1). Martic ha poi tirato fuori il suo miglior tennis  nel secondo parziale conquistando il primo break nel quarto gioco, quando è salita 3-1, e soprattutto trovando un rimedio alla seconda di servizio che fino ad allora era stata un vero disastro. Riequilibrato il match la giovane croata ha avuto anche l’opportunità di breakkare ancora Ana all’inizio del terzo parziale, ma ha fallito e da lì in poi la serba ha preso il largo. Ivanovic attende la vincente del match tra Chanelle Scheepers e Mathilde Johansson che avrà luogo domani.

La sorpresa del giorno è stata la precoce eliminazione della numero 11 del seeding Nadia Petrova per mano di un’altra giovincella, la portoricana Monica Puig. Per la diciannovenne vittoria rilevante avvenuta in rimonta dopo che la russa aveva conquistato il primo set con il punteggio di 6-3. Puig che ora affronterà una tra Misaki Doi e Madison Keys. Si guadagna la pagnotta invece Sabine Lisicki, numero 32 del seeding, vincente in due set sulla svedese Sofia Arvidsson. Per lei al secondo turo ci sarà la vincente del match tra Maria Teresa Torro-Flor e Julia Glushko. Infine nel derby delle sisters Urszula Radwanska batte in un durissimo match, durato quasi 3 e ore venti minuti, Venus Williams.

Di seguito tutti i risultati

Roland Garros – Primo turno

Ana Ivanovic [14] d Petra Martic 6-1 3-6 6-3

Serena Williams [1] d Anna Tatishvili 6-0 6-1

Caroline Garcia d Yuliya Beygelzimer 6-3 6-4

Sabine Lisicki [32] d Sofia Arvidsson 6-3 6-4

Monica Puig d Nadia Petrova [11] 3-6 7-5 6-4

Virginie Razzano d Claire Feuerstein 7-6(6) 6-4

Anastasia Pavlyuchenkova d Andrea Hlavackova 4-6 7-6(5) 6-4

Mallory Burdette d Donna Vekic 6-3 6-4

Yulia Putintseva d Ayumi Morita 6-2 6-3

Shelby Rogers d Irena Pavlovic 6-3 6-4

Petra Cetkovska d Olga Puchkova 6-0 6-2

Dinah Pfizenmaier d Mandy Minella 7-5 6-1

Urszula Radwanska d Venus Williams 7-6(5) 6-7(4) 6-4

 


Nessun Commento per “SERENA E IVANOVIC, IL DEBUTTO È OK”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SERENA SUL VELLUTO, FUORI WOZNIACKI E RADWANSKA TENNIS - Nessun problema per Serena agli Internazionali BNL d’Italia: la statunitense vince agevolmente contro Laura Robson. Fuori a sorpresa Agnieszka Radwanska, eliminata dalla Halep. […]
  • ELIMINATA LA BURNETT, KNAPP AVANZA TENNIS - La tennista di Brunico a Marrakech asfalta l'indigena Lina Qostal lasciandole solo un game. Ora sotto con la Cornet. A Stoccarda nulla da fare per la romana battuta da Sabine […]
  • ESORDIO SUL VELLUTO PER SERENA TENNIS - Nessun problema al debutto per la numero uno del seeding svedese impostasi in scioltezza sulla Karatantcheva. Sconfitta per la giovane vincitrice di Wimbledon Belinda Bencic e per […]
  • ITALIANE ALLA RISCOSSA TENNIS – Roberta Vinci, Flavia Pennetta e Karin Knapp. L’Italia manda in campo le sue tre sorelle nel Super Monday, per riportare una o più bandiere tricolori ai quarti di finale di […]
  • WTA, LE DONNE SERVONO SEMPRE PIU’ FORTE Nella graduatoria delle velocità al servizio omologate dalla WTA, in dieci hanno superato i 200 kmh, la metà negli ultimi tre anni. Il record è di Sabine Lisicki, davanti a Venus e Serena […]
  • ANA D’INDONESIA Nel Master "B" di Bali seconda finale consecutiva per Ana Ivanovic, a segno su Nadia Petrova. A sfidarla, domani, ci sarà Anabel Medina Garrigues, vincente sulla Lisicki, ritiratasi per un […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.