SERENA COME UN TRENO, SORPRESA KIRILENKO

Nei quarti di finale del torneo olimpico, la Williams distrugge anche Caroline Wozniacki, lasciandole la miseria di tre giochi. In semilfinale troverà la Azarenka (6-4 7-5 alla Kerber). La russa sconfigge la Kvitova 7-6(3) 6-3 e sfida la connazionale Maria Sharapova, che ha superato Kim Clijsters, in maniera più netta di quanto ci si poteva attendere alla vigilia.Errani/Vinci ko
giovedì, 2 Agosto 2012

Londra (Regno Unito) – Sui verdi prati di Wimbledon si è delineata la griglia delle magnifiche quattro che da domani, in semifinale, inizieranno a fare sul serio e a giocare per le tanto agognate medaglie olimpiche.

Un treno di nome Serena. Continua senza intoppi di sorta la corsa di Serena Williams, che con il passare dei giorni e dei turni, assume sempre più le sembianze di un pendolino lanciato a tutta velocità verso il naturale capolinea, rappresentato dal gradino più alto del podio olimpico. Dopo aver demolito Jelena Jankovic, Ursula Radwanska e Vera Zvonareva, la quattordici volte campionessa di Slam, ha riservato un trattamento analogo anche alla ex numero uno del mondo Caroline Wozniacki, piegata in un’ora e 17 minuti  per 6-0 6-3. Francamente. risulta anche difficile raccontare le partite di Serena in questa Olimpiade, vista la sua schiacciante superiorità su tutte le avversarie finora affrontate. Oggi, seppur con un numero di ace non altissimo (“solo” 6), la battuta della Williams è stata come al solito inattaccabile e la danese ha raccolto solo la miseria di nove punti in risposta. Anche negli scambi la superiorità della Williams è stata imbarazzante, nonostante i tenaci tentativi difensivi della Wozniacki. Con i tre giochi persi oggi, Serena si mantiene in media rispetto ai turni precedenti. Finora infatti sono soltanto 13 i game persi in quattro incontri. Con una Serena Williams in questa condizione è davvero difficile pensare che una delle altre giocatrici in tabellone, possa togliere alla numero quattro del mondo (per il computer), quell’oro olimpico di singolare, che ancora manca alla sua bacheca.

Vika in semi, senza strafare. La prossima tennista che proverà a far “deragliare” l’apparentemente inarrestabile Serena, sarà la numero uno del ranking Victoria Azarenka, venuta a capo nei quarti della sempre ostica Angelique Kerber, settima giocatrice del mondo. La campionessa bielorussa si è imposta di misura (6-4 7-5) in un’ora e 46 minuti, al termine di un match che ha sempre condotto, ma che si è più volta complicata da sola. In entrambe le frazioni infatti, Vika ha avuto la possibilità di chiudere in maniera più rapida, ma ha sciupato più volte il vantaggio di un turno di battuta, anche per merito di una Kerber mai doma e sempre pronta a rincorrere ogni singola palla con tutte le proprie energie. La sfida con Serena, sarà la rivincita della recente semifinale di Wimbledon, che la Williams vinse di misura soprattutto grazie ad una straordinaria prova al servizio. Per il tennis mostrato dalle due giocatrici la Azarenka potrebbe mettere Serena in maggiore difficoltà, rispetto alle avversarie affontate finora dall’americana, ma difficilmente può pensare di battere la Williams, se questa confermerà anche domani la straripante condizione mostrata finora nel torneo olimpico.

La Maria che non ti aspetti. Il programma dei quarti di finale della parte bassa del tabellone si apre con una grande sorpresa. Maria Kirilenko, testa di serie numero 14, ha battuto infatti Petra Kvitova per 7-6(3) 6-3 in un’ora e 36 minuti di gioco. Un risultato decisamente inaspettato, dopo la straordinaria esibizione di ieri della ex campionessa di Wimbledon, che aveva letteralmente distrutto la nostra Flavia Pennetta e aveva lanciato la sua prepotente candidatura per una medaglia. La Kirilenko è stata bravissima a mantenere alta la concentrazione per tutto il match, nel corso del quale non ha concesso palle break, sbagliando pochissimo e capitalizzando così i tanti regali di una ceca, decisamente in giornata no, come le è già capitato con un po’ troppa frequenza quest’anno.

E anche quella che ti aspetti. Doveva essere il big match di giornata, ma alla fine si è rivelato un incontro abbastanza a senso unico, quello tra Maria Sharapova e Kim Clijsters, che ha chiuso il programma odierno sul centrale. La russa ha avuto la meglio per 6-2 7-5 in un’ora e 27 minuti di gioco. La belga  ha pagato il fatto di essere entrata in partita troppo tardi, quando “Masha” aveva già dominato il primo set e preso un break di vantaggio nel secondo. La reazione di Kim (all’ultima partita sul centrale di Wimbledon), è stata encomiabile, ma tardiva e la russa ha avuto la meglio anche nella seconda partita, seppur in volata. I successi di Sharapova e Kirilenko confermano il grande feeling delle giocatrici russe con i Giochi Olimpici. Dopo il podio interamente occupato da giocatrici della Federazione (Dementieva, Safina e Zvonareva), a Pechino nel 2008, anche a Londra, le russe hanno già oggi la certezza di portare a casa una medaglia e la possibilità di vincerne addirittura due.

Fine del sogno. Termina nel peggiore dei modi il torneo di doppio di Sara Errani e Roberta Vinci, che cedono ai quarti contro le sorelle Williams, con l’eloquente score di 6-1 6-1. Troppo forti le americane per le nostre portacolori, su questa superficie. A fine match, una Errani delusissima, ha lasciato il campo in lacrime, a dimostrazione di come le nostre contavano davvero di poter portare a casa una medaglia, prima di vedere i loro sogni spezzati dal sorteggio, che le ha posizionate nello stesso spicchio di tabellone di Serena e Venus.


Nessun Commento per “SERENA COME UN TRENO, SORPRESA KIRILENKO ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]
  • SERENA CONTRO TUTTE È la più giovane delle sorelle Williams la favorita numero uno del torneo olimpico secondo i bookmakers. Dietro di lei, Azarenka e Sharapova seguono a debita distanza. Tra le outsiders […]
  • TUTTO PRONTO PER I WTA CHAMPIONSHIPS A Istanbul sono stati sorteggiati i gironi preliminari. Sara Errani è inserita nel gruppo bianco, assieme a Sharapova, Radwanska e Kvitova. Nel gruppo rosso Serena Williams, Azarenka, […]
  • WTA, IL PAGELLONE FINALE Un altro, intenso anno di tennis volge al termine. Tennis.it mette i voti di fine stagione alle stelle della Wta e sancisce promozioni e bocciature
  • PENNETTA SCHIACCIATA, WILLIAMS SCHIACCIASASSI Niente da fare per la bella Flavia contro la regina di Wimbledon 2011 Petra Kvitova, che le ha lasciato tre soli game. Fuori dai Giochi anche Venus Williams che perde due tie-break contro […]
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.