SERENA IMMENSA

Ai Wta Championships di Istanbul la più giovane delle sorelle Williams domina Agnieszka Radwanska e si qualifica per la finale. Affronterà domani la vincente della sfida tra Maria Sharapova e Victoria Azarenka
sabato, 27 Ottobre 2012

Istanbul (Turchia) – Erano arrivate a giocarsi questa semifinale dei Wta Championships 2012 in condizioni fisiche nettamente diverse Serena Williams e Agnieszka Radwanska, e lo si è visto nella partita di oggi. La statunitense, solo sei set giocati (e tutti vinti) nel round robin, contro la polacca, che aveva giocato due partite di oltre tre ore negli ultimi tre giorni. Un altro vantaggio per Serena era quello di aver riposato nella giornata di ieri, e allora il match si è trasformato in un monologo della giocatrice americana. Partita benissimo, con il break ottenuto in apertura, la campionessa olimpica si è fatta riprendere dal 2-0 al 2-2, ma da quel momento l’incontro è finito. Un parziale di dieci giochi a uno ha permesso a Serena di raggiungere l’ultimo atto del torneo di fine anno, con un 6-2 6-1 maturato in appena sessantuno minuti di gioco.

Si tratta della quarta finale consecutiva per la miglior tennista del terzo millennio negli ultimi quattro tornei “importanti”: Wimbledon, Olimpiadi, US Open e Wta Championships. Un successo qui a Istanbul corrisponderebbe quasi ad un Grand Slam stagionale, considerando che il torneo olimpico è stato giocato nel Tempio del Tennis, e che in Turchia il campo di partecipazione è stato altissimo, con le pirme quattro tenniste al mondo che hanno raggiunto le semifinali. Domani la più giovane delle sorelle Williams affronterà la vincente della seconda semifinale, che vede opposta la numero 1 del mondo Victoria Azarenka alla seconda giocatrice del ranking Wta, Maria Sharapova. Serena chiuderà in ogni caso la stagione al terzo posto della classifica mondiale, ma in caso di successo diventerebbe praticamente impossibile non considerarla la numero 1 del 2012.

“Sapevo che la mia avversaria era stata in campo per circa otto ore, – ha rivelato Serena – quindi sapevo di avere un vantaggio da questo punto di vista. Le ho detto che davvero molto bello il fatto che abbia giocato così bene dopo aver giocato più di otto ore. Questo è stato di grande ispirazione per me.”


Nessun Commento per “SERENA IMMENSA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SERENA SI AVVICINA AL TRAGUARDO ‘SEMI’ A Istanbul la più giovane delle sorelle Williams non gioca benissimo, ma vince in suo secondo incontro del round robin. Superata in due set Li Na. La qualificazione per le semifinali è ora […]
  • SERENA LA PADRONA A Wimbledon la Williams batte la Radwanska e vince il suo quinto titolo londinese, confermando una supremazia assoluta su tutte le sue rivali, a dispetto di quello che suggerisce il ranking.
  • NA LI SCIUPONA, SERENA NE APPROFITTA La cinese Li Na spreca un'occasione d'oro ai Wta Championships 2012. In vantaggio 4-1 nel primo set, si fa recupare e superare da Serena Williams, che senza brillare vince il match per […]
  • RADWANSKA: CHE LEZIONE ALLA KVITOVA Ad Istanbul, nel match inaugurale dei Wta Championships 2012, valido per il girone bianco (lo stesso di Sara Errani), la tennista polacca conquista la prima vittoria, lasciando appena […]
  • EN PLEIN SHARAPOVA A Istanbul la bella tennista siberiana supera Sam Stosur per 6-0 6-3 e termina senza sconfitte il suo cammino nel Gruppo Bianco
  • SERENA WILLIAMS: ”SONO FELICE, MA NON FESTEGGIO!” L'americana si è dichiarata troppo stanca per festeggiare il suo quarto titolo degli Internazionali d'Italia, forse fuori dal campo comincia ad accusare i suoi 35 anni!

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.