SERENA WILLIAMS: “ADORO GIOCARE CONTRO LA SHARAPOVA!”

TENNIS – Serena Williams e Maria Sharapova si sfideranno per la corona in palio a Key Biscaine. Una rivalità storica che entrambe le atlete amano particolarmente. Una sfida per Serenona, un obiettivo per Masha.
venerdì, 29 Marzo 2013

Tennis. Key Biscayne, Florida (USA) – Maria Sharapova continua a lasciarsi dietro un’avversaria dopo l’altra e finalmente approda in finale a Miami. Adesso sarà più dura perché dovrà affrontare la numero uno delle numero uno: Serena Williams.

MaSha, quattro volte runner-up in questo torneo, ha guadagnato la finale battendo ieri Jelena Jankovic 6-2, 6-1. Otto ore più tardi, la cinque volte campionessa Serena Williams ha battuto la campionessa in carica Agnieszka Radwanska col punteggio di 6-0, 6-3.

La russa ha perso la finale di Key Biscayne contro quattro giocatrici diverse, Kim Clijsters nel 2005, Svetlana Kuznetsova nel  2006, Victoria Azarenka nel 2011 e contro la Radwanska lo scorso anno. Che sia la volta buona? Di certo non sarà un match facile contro l’attuale numero 1.

La Sharapova è in svantaggio 2-11 contro la Williams, con tutte e due le vittorie nel 2004, mentre la Williams ha vinto i loro ultimi 10 incontri e i loro ultimi 13 set.

“Sono stati incontri molto veloci”, ha detto la Sharapova. E’ una grande atleta, ha così tanta energia, ed è una giocatrice esperta. Quindi, se giochi un paio di game meno incisivi e non lo fai nel modo giusto, lei sfrutta molto bene questa la debolezza.”

Con una vittoria, sabato, la testa di serie n°3 potrebbe inserire questo trofeo in uno dei pochi spazi mancanti fra i trionfi nel suo già ben nutrito curriculum. Ha completato il Carrier Slam vincendo il Roland Garros l’anno scorso ma non ha mai vinto il torneo di Miami.

“Significherebbe molto per me”, ha detto la russa. Sono assolutamente innamorata di questa città. È la prima città dove sono atterrata quando sono arrivata negli Stati Uniti da bambina.”

Anche la Williams, di Palm Beach Gardens, ritiene Key Biscayne il suo torneo di casa, e si prevede un bagno di folla per la finale.

“Sono entusiasta perché sono di nuovo in finale. Yay!” ha detto Serenona. “Molti dei miei amici sono qui. La mia famiglia è qui. Devo fare bene.”

La Williams ha lottato fin troppo nei suoi due precedenti incontri, ma ha giocato un tennis quasi perfetto e senza errori in semifinale, usando la sua potenza per tenere a bada la Radwanska. Le due hanno giocato per 37 minuti e 55 punti prima che la Radwanska vincesse un game. La Williams ha colpito 12 ace, di cui quattro in un solo game, e ha goduto di un vantaggio di 40-6 in vincenti.

Anche la prima semifinale è stata altrettanto sbilenca. In una giornata di sole, in un pomeriggio mite, la Sharapova ha vinto i primi 10 punti contro la testa di serie numero 22 Jelena Jankovic. MaSha ha vinto sette game consecutivi e commesso solo 10 errori non forzati dalla linea di fondo su 88 punti, mentre ha messo a segno un break per sei volte.

La russa ha vinto il titolo Indian Wells due settimane fa e ha vinto 22 set consecutivi, un record assoluto, vincendo 11 partite di fila. La Williams, dal canto suo, ha dichiarato che questa finale contro la Sharapova sarà un piacere per la folla.

“Sta giocando molto bene,” ha detto la Williams sulla sua avversaria. “Farò del mio meglio. Sarà una buona partita. Amiamo giocare l’una contro l’altra. Adoro giocare contro di lei e abbiamo sempre fatto grandi match.

Come la Williams, Maria Sharapova è sopravvissuta ad un quarto di finale abbastanza sciatto, vincendo nonostante 57 errori non forzati, tra cui 13 doppi falli. Mentre contro la Jankovic ha vinto 23 dei 25 punti sulla prima di servizio.

“Ho davvero pensato che avevo bisogno di migliorare dalla mia ultima partita e di giocare un po’ meglio”, ha detto. Sono davvero contenta di come ho trovato concentrazione.”

C’è da dire che la Jankovic, giocava per la seconda volta in meno di 18 ore, ed è stata più volte un passo in ritardo nel tentativo di raggiungere i colpi della Sharapova.  Al contrario la russa sembrava fresca, anche se ha giocato tantissimo ultimamente. E potrebbe fare un altro piccolo passo nella storia del tennis: vincendo il torneo, infatti, diventerebbe la terza donna a vincere Indian Wells e Key Biscayne nello stesso anno dopo Steffi Graf che lo ha fatto nel 1994 e nel 1996, e Kim Clijsters che nel 2005.

“Vincere un titolo di per sé, che sia qui o a Indian Wells, è un grande risultato”, ha detto la Sharapova. “Per essere in grado di tornare da lì, recuperare in pochi giorni e tornare in finale qui, è fantastico. Fisicamente, molti anni fa non sarei stata in grado di farlo, quindi sono molto orgogliosa del modo in cui ho recuperato.”


Nessun Commento per “SERENA WILLIAMS: “ADORO GIOCARE CONTRO LA SHARAPOVA!””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.