SERENA WILLIAMS: “LITIGIO CON RAMOS DIMENTICATO”

La Williams torna a parlare del litigio con Ramos a NY

Tennis. Serena Williams dopo due mesi è tornata a parlare di uno degli episodi più discussi degli ultimi anni, il litigio con il giudice di sedia spagnolo Ramos in occasione della finale perduta agli Us Open contro la Osaka.

“Non ricordo bene come è andata, a essere onesti. Non ho più pensato a questo episodio. Non guardo la TV. Cerco di tenermi in una bolla il più possibile. Non voglio lasciarmi condizionare dalle opinioni altrui, lascio che pensino quello che vogliono. Mi sono successe un sacco di cose agli US Open: me ne vengono in mente tre o quattro diverse, specialmente nei round conclusivi. Ritengo che una persona possa diventare un pochino più sensibile in quel genere di momenti…”.

Serena poi torna a parlare dei suoi esordi in carriera: “Ero incredibilmente giovaneHo sempre amato Monica Seles. Volevo giocare come lei perchè era la mia giocatrice preferita. Crescendo, volevo proprio essere come lei, colpire la palla come lei e giocare come lei. Avere l’opportunità di affrontarla è stato incredibile: mi dicevo ‘Wow, ce l’ho fatta’. Ci avevo già giocato e conoscevo il suo tennisNon ricordo di essere stata un set sotto, ma immagino che quello sia stato l’inizio della serie ‘Rimonte Serena’. Avevo sempre detto che avrei vinto uno Slam, e l’altra cosa che sapevo era che lo avrei fatto battendo la numero 1 del mondo. La Hingis dominava con tutte in quel periodo, perciò fui davvero felice di vincere quel torneo”.


Nessun Commento per “SERENA WILLIAMS: "LITIGIO CON RAMOS DIMENTICATO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.