SERENA WILLIAMS E L’ODIO PER LA SCONFITTA

La Williams racconta la sua infanzia e la rivalità con Venus

Tennis. Serena Williams sin dai primi anni ha vissuto una forte rivalità, con la sorella Venus, che l’ha portata a maturare una vera e propria avversione per la sconfitta, come lei stessa racconta.

Era il mio primo torneo e avevo otto anniPersi contro mia sorella. Era la finale e Venus mi cedette il suo trofeo perché ero una terribile perdente. È uno dei trofei a cui tengo di più. Sto cercando di riunire tutti i trofei, alcuni sono in possesso del mio allenatore. Per quanto riguarda i miei ultimi mesi, il quadro generale è positivo. Non ho intenzione di mentire: sento che arriverà la vittoria. Ma non è ancora successo, quindi continuerò a pensare partita dopo partita”.

Suo marito Ohanian ha invece parlato del drammatici momenti dopo il parto affrontati da Serena:  È quasi morta e per un paio di mesi è dovuta rimanere ferma al lettoAver recuperato da questa situazione ed essere in grado di competere ad un livello molto alto a poco più di un anno di distanza, è qualcosa di incredibile. All’inizio pensavo che i quattro mesi di permesso dovessero essere consecutivi, e invece sono flessibili, il che è particolarmente utile per i padri. Puoi prendere un mese all’inizio e poi tutti i venerdì fino al termine dei giorni. Usandoli, ho imparato che potevo trascorrere il tempo necessario con la mia famiglia senza perdere completamente il ritmo lavorativo. Da giovane ho praticato diversi sport di squadra. Nel tennis, invece, sei solo e devi resettare la mente dopo ogni partita. Lo apprezzo e non solo perché mi sono innamorato della migliore.”


Nessun Commento per “SERENA WILLIAMS E L'ODIO PER LA SCONFITTA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di mAGGIO 2019

  • Serena vede "rosso". Al Foro Italico si è ritirata inaspettatamente per un risentimento al ginocchio, ma "Little Sister" non si arrende e ora punta diritta verso il Roland Garros.
  • Federer torna sulla terra. Anche Roma è rientrata nella programmazione di "King Roger" in vista del French Open. A seguito della sua partecipazione, la Fit ha addirittura aumentato il prezzo dei biglietti!
  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.