SHANGHAI ROLEX MASTERS: DJOKOVIC SPEGNE FOGNINI, LORENZI E’ GRANDE

Djokovic spegne le speranze di Fognini, la Francia sogna con Pouille, Monfils e Simon, Dimitrov rinasce dopo la finale a Pechino, Kyrgios continua a martellare e Goffin beffa Del Potro. Splende, ancora una volta, la stella di Paolo Lorenzi
martedì, 11 Ottobre 2016

TENNIS – Sotto il cielo di Shanghai splende ancora la stella di Paolo Lorenzi. L’azzurro, chiamato agli straordinari, supera per la prima volta in carriera Guillermo Garcia Lopez e centra la vittoria numero 21 della sua stagione proprio in terra cinese. Ad aspettarlo ci sarà Milos Raonic, settimana scorsa costretto a disertare la semifinale contro Grigor Dimitrov in quel di Pechino.

Il senese, che chiude in rimonta dopo quasi tre ore di gioco, parte male e si ritrova costretto ad inseguire sin dalle prime battute. Garcia-Lopez vola sul 3-0 in un amen e si procura addirittura una possibilità per il doppio break, ma sprecata l’occasione si fa rimontare. “Paolino” arriva prima a 4 e poi a 5, non riuscendo a confermarsi dopo un lottatissimo undicesimo game. E’ quindi un dritto lungolinea in corridoio a regalare la prima frazione all’iberico. Nel secondo parziale regna l’equilibrio, anche se è proprio l’azzurro ad avere le uniche tre chance di break: una nel settimo gioco e ben due sul 5-5. Al jeu decisif, poi, Lorenzi cambia marcia e lascia a 2 l’avversario, mantenendo il trend anche nella terza e decisiva partita. L’azzurro cancella due palle break in apertura e, nel sesto gioco, alla terza chance utile mette la zampata decisiva e dal 4-2 in suo favore concede le briciole.

Si ferma invece al secondo turno la cavalcata di Fabio Fognini. Il ligure si arrende per l’ottava volta in altrettanti incontri al numero uno del mondo Novak Djokovic e termina anzi tempo, e in maniera piuttosto deludente, la sua tournée asiatica. Finisce 6-3 6-3, non senza qualche rimpianto. Il serbo, che non disputava un match ufficiale dalla finale a Flushing Meadows persa contro Stan Wawrinka, approfitta immediatamente di un passaggio a vuoto di “Fogna” ad inizio parziale e vola sul 3-0, anche se poi concede chance di controbreak sia sul 4-2 che sul 5-3. I due si scambiano il servizio ad inizio seconda frazione e Fognini, per la prima volta nel match, mette la testa avanti. La gloria, però, è vana e piuttosto breve: Djokovic cambia marcia e con un super parziale di 5-1 mette le cose a posto e chiude infine con il punteggio di 6-3 6-3

Spiccano le vittorie di David Goffin e Grigor Dimitrov, i successi della nuova Francia. Il numero uno belga abbatte in rimonta Juan Martin Del Potro, mentre “Grisho” sulla falsariga delle vittorie a Pechino accede al secondo turno grazie al successo sull’unico transalpino che in giornata non riesce a trionfare, Richard Gasquet. Perché Gael Monfils, Lucas Pouille e Gilles Simon rispondono “presente” confermando quanto di buono fatto vedere negli ultimi mesi superando, rispettivamente, Kevin Anderson, Fernando Verdasco e Pablo Carreno Busta.

Feliciano Lopez vince il derby tutto spagnolo contro un opaco David Ferrer e Nick Kyrgios liquida con un duplice 6-4 in 53 minuti Sam Querrey. Non fa più notizia la vittoria in rimonta di Alexander Zverev, che in tre set ha la meglio di un ottimo Marin Cilic.


Nessun Commento per “SHANGHAI ROLEX MASTERS: DJOKOVIC SPEGNE FOGNINI, LORENZI E' GRANDE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.