SHARAPOVA: “L’IMPORTANTE È RIALZARSI”, CIBULKOVA: “SICURA DI VINCERE”

TENNIS – Nonostante la delusione evidente e bruciante, Maria Sharapova ha preso con filosofia la sua sconfitta al quarto turno degli Australian Open. La russa e la sua schiena debole cedono alla slovacca Dominika Cibulkova, convinta di fare risultato ancor prima di scendere in campo.
lunedì, 20 Gennaio 2014

Tennis, Melbourne (Australia) – Nel giorno dopo che la testa di serie Serena Williams è stata fatta fuori da Ana Ivanovic, Maria Sharapova ha seguito a ruota la sua rivale, facendosi eliminare a sorpresa da Dominika Cibulkova 3-6, 6-4, 6-1. Nel secondo torneo dopo l’infortunio alla spalla, la russa sembrava essere tranquillamente in corsa per la vittoria dopo aver vinto il set di apertura, ma non è riuscita a sostenere il peso del match, fatto implementato da un fastidio all’anca che ha accusato tra il secondo ed il terzo set.

“Quando si gioca molto a tennis, è normale avere questo tipo di dolori e sentirli in determinati movimenti”, ha detto la Sharapova. Questo è solo il mio secondo torneo dopo l’infortunio alla schiena, quindi era una cosa che potevo aspettarmi. Devo solo trovare un modo per bloccare questo problema. Sono i momenti come questo che alla fine ti formano e ti rendono chi sei, ed è così che ti riportano indietro”, ha aggiunto. “E’ facile avere solo successo, ma in realtà è quante volte sei in grado di tornare dai momenti difficili, dalle sconfitte e dagli infortuni che definiscono l’atleta che sei”.

Quando le è stato chiesto di dare una rapida valutazione al suo torneo in generale, la Sharapova ha ammesso di riuscire comunque a vedere molti lati positivi oltre la delusione della sconfitta.

Devo guardare ai lati positivi e vedere dove sono arrivata dopo quattro o cinque mesi,” ha detto. “Non ho giocato molto a tennis negli ultimi sei mesi. Certamente mi sarebbe piaciuto giocare un po’ di più prima di giocare uno Slam, ma questa è l’occasione che mi è stata data. Sono abbastanza intelligente da essere in grado di capire e riconoscere che sono stata abbastanza fortunata da essere nel draw e avere la possibilità di provare a vincere.

Per la testa di serie n°20 Dominika Cibulkova, è la quinta volta nei quarti di finale di uno Slam, ma la prima volta a Melbourne. La slovacca aveva già battuto Maria Sharapova in un major, nei quarti di finale al Roland Garros nel 2009 e questo le aveva dato la fiducia necessaria a farle tirar fuori una grande prestazione e mettere a segno un altro upset di una favorita al titolo.

“Sono andato in campo ed ero più che sicura del 100% di riuscire a batterla”, ha detto la Cibulkova. “La posso battere su di un campo grande, in una partita importante come quelle di un Grande Slam. L’ho fatto prima e sapevo che lei mi conosceva bene. Sapevo anche che lei riteneva fosse una partita difficile. Ero preparata per questo e mi ero preparata a dare il 100%”.

La Cibulkova ora affronterà Simona Halep nei quarti dopo di finale, dopo che la romena ha eliminato la testa di serie n°8 Jelena Jankovic con il punteggio di 6-4, 2-6, 6-0 per raggiungere i suoi primi quarti di finale in un torneo del Grande Slam.


Nessun Commento per “SHARAPOVA: “L’IMPORTANTE È RIALZARSI”, CIBULKOVA: “SICURA DI VINCERE””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.