SHENZHEN, BELLUCCI BATTE FABBIANO

L'azzurro esce di scena contro il più quotato brasiliano, avanti anche Berdych e Tomic. A Chengdu Thiem fa la voce grossa, fuori Kyrgios
giovedì, 29 Settembre 2016

TENNIS – Giro di boa sul cemento della Cina, con Chengdu e Shenzhen che si preparano ad entrare nel weekend a cavallo tra settembre ed ottobre. Le due tappe lo faranno senza italiani in corsa, visto che l’ultimo rappresentante azzurro esce di scena proprio nella tabella di marcia del giovedì. Vanno avanti, invece, i big delle due manifestazioni d’Oriente, con i prossimi tre giorni che si preannunciano ricchi di sfide intriganti per raggiungere i trofei in palio.

L’Italia, come detto, non avrà alcun membro della sua truppa tra i primi otto dei due tornei. Thomas Fabbiano era l’ultimo superstite fino ad oggi, ma il match contro Bellucci è fatale: il brasiliano si impone con un doppio tie-break, con il tennista di San Giorgio Jonico che riesce a raggranellare solo sei scambi nei due vantaggi. Insieme al giocatore sudamericano, avanzano ai quarti di finale altri due sicuri protagonisti del fine settimana. Il primo è Tomas Berdych, costretto anch’egli a chiudere la contesa in due tie-break: 9-7 e 7-4 contro un coriaceo Kukushkin, mai domo fino alle ultime battute dei parziali. Il secondo è Bernard Tomic, che ha bisogno del terzo set per sbarazzarsi dell’americano Harrison: l’australiano vince il primo 6-4, perde il secondo con lo stesso punteggio, poi chiude la pratica con un 7-5 che a tratti evidenzia la sua giornata non esattamente brillante. Chiude il programma di Shenzhen il successo di un outsider non indifferente come Vesely: 7-6[2] 6-3 a Cervantes.

Spunti interessanti anche a Chengdu, dove solo Dominic Thiem riesce a qualificarsi in due soli set. Doppio 6-4 a Di Wu, carneade cinese che ben si è comportato nel torneo di casa. Gli altri quattro match del giovedì, come da pronostico, rimangono in bilico fino alla fine e trovano un esito definitivo soltato al terzo set. Troicki accede ai quarti grazie alla vittoria su Marcos Baghdatis: il cipriota rimonta il 6-3 del primo set con il 6-4 del secondo, ma il serbo vince il parziale decisivo 6-2 e conquista il pass per il turno successivo. Ramos, invece, è la Spagna che avanza: 7-6[4] 3-6 6-4 ad un altro lottatore come Lu. L’ultimo incontro di giornata è il più atteso, quello tra Kevin Anderson e Nick Kyrgios: il sudafricano perde il primo set 6-3, poi trova le forze per reagire e rispondere nei set successivi. Due match point annullati nel tie-break vinto 8-6, poi un 6-2 nel terzo set che scaccia ogni velleità dell’australiano, costretto ad abbandonare la Cina.

Domani si torna in campo per i quarti di finale. Tornano in campo anche Dimitrov a Chengdu e Gasquet a Shenzhen. Il weekend entra nel vivo e la corsa al titolo si fa serrata su entrambi i fronti.


Nessun Commento per “SHENZHEN, BELLUCCI BATTE FABBIANO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.