ITALIANI DIMEZZATI. FOGNINI CHIUDE L’ANNO DA N°1 D’ITALIA

Tennis - Alla fine del 2012 erano sei gli italiani nella top 100, nel finale di quest'anno sono soltanto tre. Fognini diventa numero uno d'Italia mentre il salto più grande in avanti lo compie il giovane Donati. Nel 2014 si aspetta la risalita di Bolelli.
giovedì, 21 Novembre 2013

Tennis. L’Italia, paese di santi, poeti e navigatori, ma sempre meno di tennisti. Almeno questo è quello che emerge se si confronta la situazione dei nostri rappresentati nella top 100 del 2012 con quella di questo fine 2013: il numero si è dimezzato, dai 6 dello scorso anno (Seppi, Fognini, Lorenzi, Bolelli, Volandi e Cipolla)  ai 3 di questa stagione (Fognini, Seppi e Volandri).

Nell’anno appena concluso c’è stato il cambio della guardia, Fabio Fognini è diventato il nuovo numero 1 d’Italia, scalzando dal trono Andreas Seppi. Fognini è attualmente il numero 16 del mondo, con 1930 punti, mentre lo scorso anno aveva chiuso in 45esima posizione con 880 punti. Il salto di ventinove posizioni è frutto dei primi successi nel luglio d’oro che il ligure ha vissuto: vittoria a Stoccarda (Atp 250) e bis la settimana dopo nel 500 di Amburgo contro Federico Del Bonis, che aveva eliminato Roger Federer in semifinale. Per completare un periodo, comunque eccellente, è mancato il terzo acuto la settimana successiva a Umago, dove in finale è stato sconfitto da Tommy Robredo. Dopo un mese del genere da Fognini ci si aspettava però il definitivo salto di qualità anche sul cemento, invece il finale di stagione è stato fallimentare con enormi passi indietro sul punto di vista della tenuta mentale, celebre l’ultimo game a Cincinnati contro Stepanek: due doppi falli, warning per aver lanciato la palla fuori dall’impianto e fallo di piede volontario. Il finale di stagione non gli ha comunque compromesso la buona classifica, ma per avvicinarsi ancora ai top ten serve quel passo in più. Per un Fognini che è salito c’è invece un Andreas Seppi che è rimasto più o meno stabile, scendendo dalla 23esima posizione alla 25esima. È stato un 2013, il suo, con qualche picco di buon tennis senza però riuscire a emergere: zero titoli e nessuna finale disputata. Sale di diciotto posizioni Filippo Volandri. Il livornese non molla la top 100 grazie al mondo dei Challenger: quest’anno ne ha vinti due, più il recentissimo Atp Challenger Tour Finals e disputando altre tre finali. Un 2013 positivo che a 32 anni lo pone come il terzo miglior italiano.

Per tre top 100 che restano ce ne sono 3 che escono. A crollare in classifica è stato Simone Bolelli che però paga l’inattività dovuta all’operazione al polso. Simone è crollato dall’88esima posizione alla 244esima. Con il polso in via di guarigione da lui ci si attende un’importante risalita. La fine dell’anno ha voluto dire calo anche per Paolo Lorenzi che in questo 2013 era riuscito ad arrivare anche nella top 50 (49esima posizione), per lui il confronto con lo scorso novembre vuol dire quarantanove posizioni di meno, occupando ora la piazza numero 112. L’altro ad aver abbandonato la top 100 è Flavio Cipolla, che nel 2012 era numero 93 e che adesso è crollato in 193esima posizione. Stabile Potito Starace che è salito dalla 165esima alla 152esima posizione del ranking. Passo indietro invece per Matteo Viola. Il 26enne a novembre del 2012 era 123 esimo, ma nel 2013 è arrivata solo una finale Challenger persa in Francia: il ranking ne ha risentito facendo scendere il veneziano al 159esimo posto.

Sono i giovani azzurri, ovviamente, ad aver compiuto i maggiori passi in avanti. Gianluigi Quinzi dalla posizione 671 è salito fino alla 307; Matteo Donati addirittura era 1018esimo del mondo mentre adesso è 413esimo. Importante passo in avanti anche di Marco Cecchinato che aveva chiuso il 2012 soltanto 406esimo, con soli 93 punti. Quest’anno Marco è invece diventato, prima, sesto tra gli italiani, chiudendo poi l’anno come settimo azzurro e 165esimo del mondo.


Nessun Commento per “ITALIANI DIMEZZATI. FOGNINI CHIUDE L'ANNO DA N°1 D'ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ROLAND GARROS: 9 AZZURRI A CACCIA DEL MAIN DRAW Obiettivo numero uno, aumentare la presenza degli italiani in campo a Parigi. Con Fognini, Seppi e Volandri già nel tabellone principale, altri nove azzurri tenteranno, nelle […]
  • STARACE OUT PER ROMA. A CHI LA WC? Raggiunto telefonicamente il campano ci ha dichiarato il suo forfait certo per i prossimi Internazionali d’Italia. Discorso Wild Card riaperto: da chi sarà preso il suo posto?
  • CON SEPPI, ANCHE L’ITALIA HA IL SUO TOP 20 L’altoatesino riporta il belpaese nei primi 20 posti della classifica dopo quasi 17 anni. Di contro perdiamo un top 100: Cipolla. Nadal esce dalla top 4 dopo quasi otto anni, mentre vola […]
  • ITALIANS LOVE PLEXICUSHION Australian Open: in italiano si dice Progresso, non Perfezione. Nonostante sia italica tradizione levare le tende ai primi turni dello Slam australiano, negli ultimi due anni sono arrivate […]
  • ITALTENNIS, SORTEGGIO AGRODOLCE Analizziamo il tabellone degli italiani impegnati nel primo Slam stagionale. Tra i 6 ragazzi, Seppi è quello che ha maggiori possibilità di fare strada. Tra le donne obiettivo ottavi per […]
  • CLASSIFICA ATP, NADAL TORNA TRA I PRIMI 4 TENNIS - Rafa Nadal riagguanta la quarta posizione a discapito di David Ferrer. Inalterato il podio con Djokovic, Murray e Federer. Balzo di Paire, che guadagna 10 posizioni e raggiunge il […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.