SIMONE BOLELLI, INTERVENTO RIUSCITO

L'operazione chirurgica al ginocchio sinistro è perfettamente riuscita, come comunicato su Twitter: Simone Bolelli a Villa Stuart per la convalescenza
martedì, 5 Luglio 2016

TENNIS – L’estate di Simone Bolelli è su un lettino, ma è quello di Villa Stuart. Il tennista bolognese si è operato ieri sera presso la clinica romana e si prepara ad un periodo di convalescenza, prima di tornare a calcare i campi da tennis. Dopo diverse settimane alle prese con esami e risonanze, si è giunti alla conclusione che l’unica via percorribile era quella dell’operazione chirurgica: così è stato, con l’intervento che è riuscito perfettamente.

A comunicarlo è proprio il giocatore azzurro attraverso il suo profilo Twitter. L’infortunio al ginocchio sinistro, occorso ad aprile durante il Gran Prix Hassan II di Marrakech, ne ha condizionato l’intera stagione sull’erba, fino a saltare il torneo di Wimbledon e compromettendo irrimediabilmente anche tutti i programmi estivi, compresa la Davis in scena tra due weekend a Pesaro contro l’Argentina.

La scelta di operarsi è nata dal persistere dei problemi di natura tendinea, inizialmente curati con le cellule staminali, seguendo la stessa strategia di Nadal. A suo tempo, il tennista maiorchino è riuscito a tornare a pieno regime proprio con questo metodo, ma non ha funzionato sul ginocchio sinistro di Bolelli, che quindi ha fatto ricorso alla chirurgia. L’infortunio in Marocco non avrebbe dovuto precludere né il Challenger di Perugia, al quale avrebbe partecipato di lì a poco, né tantomeno la convocazione in azzurro contro l’Albiceleste, ipotesi a questo punto totalmente da scartare. Il periodo di convalescenza rimane ancora da valutare, con l’équipe medica di Villa Stuart chiamata a stilare un programma apposito per garantirgli un ritorno nel minor tempo possibile.

L’eventualità maggiormente presa in considerazione è quella di un ritorno durante la prossima stagione, almeno stando ai primi riscontri clinici e all’eventuale durata della riabilitazione. In questo modo, il tennista italiano salterebbe anche la stagione sul cemento e la tournèe americana, guardando direttamente a ciò che potrà succedere a partire dal 2017. In questo caso, sarà importante tornare abile e arruolabile in concomitanza con la preparazione atletica di fine anno solare, in modo da arrivare nelle migliori condizioni possibili dal punto di vista psico-fisico.

Probabile, a questo punto, che l’obiettivo diventi quello di terminare le operazioni di convalescenza nel giro di quattro o cinque mesi, permettendogli di testare il ginocchio in fase di pratica e non direttamente in una prova agonistica. Nel frattempo, c’è da pensare alle convocazioni in vista dell’Argentina, sperando che la sua assenza non gravi in maniera decisiva sull’esito dello spareggio con la selezione di Orsanic.


Nessun Commento per “SIMONE BOLELLI, INTERVENTO RIUSCITO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • BOLELLI: “PRONTO PER IL 2017” L'azzurro è ancora alle prese con i postumi dell'infortunio, che l'hanno costretto a chiudere in anticipo la stagione. Lo rivedremo nel 2017
  • SABINE LISICKI, STAGIONE FINITA Per la tedesca, l'annata 2015 è già un capitolo chiuso. L'infortunio al ginocchio, che la tormenta dalle settimane antecedenti agli US Open, non le dà tregua. Al contrario, le impedisce di […]
  • BOLELLI IN CAMPO, SARÀ ROMA O PARIGI? Il tennista bolognese lotta ancora con l'infortunio al ginocchio sinistro. Roma o Parigi nel suo futuro, a caccia di certezze sul rientro in campo
  • BOLELLI, ROTTURA CON PETRAZZUOLO Il bolognese annuncia la separazione dal coach dopo due anni di collaborazione. Ancora nessuna novità sul sostituto alla guida dello staff tecnico, attesi aggiornamenti nelle prossime ore
  • FEDERER OPERATO AL GINOCCHIO, RIENTRO PREVISTO DOPO PARIGI Lo svizzero si è sottoposto ad un intervento in artroscopia nella giornata di ieri e salterà Dubai, Indian Wells, Bogota, Miami e Roland Garros
  • WIMBLEDON, QUALIFICAZIONI: BOLELLI NEL MAIN DRAW Il bolognese entra ufficialmente nel tabellone principale di Wimbledon, il portoghese Sousa va ko in tre set. È il secondo azzurro dopo Travaglia

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.