SINNER, PARLA PIATTI: “POTENZIALE DA TOP TEN”

Lo storico coach parla dell'alto atesino e del suo immane talento

Tennis. Con ancora la mente alla fantastica rimonta su Johnson e tanto di match point salvato, di Sinner ha parlato Riccardo Piatti. Il Maradona dei coach di tennis ha così descritto la relazione con il giovane tennista italiano ed il suo potenziale.

“Con Jannik stiamo portando avanti da ormai quattro anni un progetto a lungo termine. Non è importante quando inizia a vincere e come lo fa. L’idea è valorizzare al massimo un materiale tecnico importante, tutelarlo e far sì che ogni match si arricchisca di nuovi contenuti. E lui sta crescendo proprio così. A livello tecnico e fisico, ma è abbastanza pronto anche dal punto di vista mentale. Questo è solo l’inizio del suo percorso. Decisivi saranno i prossimi tre o quattro anni”.

Su dove possa arrivare Sinner, Piatti si sbilancia: L’obiettivo è altissimo e a questa età è giusto che cerchi di andare al massimo. Poi bisognerà vedere lo sviluppo della carriera, che ha tante incognite, come gli infortuni o la fortuna nei sorteggi in alcuni tornei. Lui ha bisogno di confrontarsi con i più forti e quando sei 262 della classifica mondiale è complicato perché non hai accesso ai tornei più importanti. Perciò queste opportunità sono fondamentali, al di là di giocare con i big: puoi allenarti con loro, osservarli da vicino e capire cosa manca al tuo tennis. Lui ha un potenziale elevatissimo: più in fretta e meglio impara i trucchi del mestiere e meglio è. Ma io vedo per lui grandi obiettivi”.


Nessun Commento per “SINNER, PARLA PIATTI: "POTENZIALE DA TOP TEN"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.