SINNER PIGLIATUTTO: SEMIFINALE A VIENNA E TOP 10

Il 20enne altoatesino si è qualificato per la semifinale di Vienna e ha ufficializzato il suo ingresso nella Top 10
sabato, 30 Ottobre 2021

Tennis. Jannik Sinner si è aggiudicato lo spareggio contro Casper Ruud a Vienna, imponendosi grazie allo score di 7-5 6-1 nell’ultimo quarto di finale della giornata.

Il 20enne azzurro ha sfoderato una prestazione ai limiti della perfezione, che gli ha permesso di raggiungere la semifinale e di scavalcare Hubert Hurkacz nella Race.

Non era facile. C’erano tante cose assieme a cui pensare in questa partita – ha detto all’inizio Sinner – All’inizio siamo partiti tesi. 

Mi son sciolto prima io, ma poi ha fatto meglio lui. Dopo il break sul 5-5 anche nel primo game del secondo non ha servito benissimo, ho provato a spingere e questo mi ha portato alla vittoria.

È vero che nelle ultime partite sono partito subito bene nel secondo. Ma non vuol dire nulla. Le partite son più normali quando sei 3-3, 4-4. Invece quando parti bene sei più tranquillo quando servi. Non credo ci sia una spiegazione esatta. 

Quando ho una chance cerco di prenderla e così ho fatto, mi ha dato tranquillità.

Però ho anche recuperato da 15-40 dopo che ho preso il doppio break. Se vince il game lui torna in scia. Io mi son tirato fuori da lì e alla fine è andata bene“ – ha aggiunto.

Jannik farà il suo ingresso nella Top 10: “Ovvio che son contento della top 10. Sapevo tutte le implicazioni che c’erano dietro questa partita prima di scendere in campo.

C’è tanta pressione. Però la cosa più importante è la prestazione, oggi è stata buona. Sto gestendo per il momento tutto bene. Ma in un altro senso ci si gioca tutto a Parigi, come sempre.

Ogni anno gli ultimi 1-2 posti si assegnano lì. Vedere il numero 10 è molto bello. Ripensi a quanto lavori quandi fai questo risultati. Dall’altro senso si prova ad andare avanti.

Poi se il mio massimo è 10, è 10. Speriamo di no. La cosa più importante è sempre migliorare e cercare di fare prestazioni buone e solide. Sono felice della mia stagione, vedremo poi dove sarò alla fine.

I risultati non arrivano se lavori bene per una settimana. Questi risultati sono il frutto del lavoro iniziato sei mesi fa. In più si gioca indoor, i campi mi piacciono.

Però c’è tanto lavoro e dedizione allo sport. Sono pronto a investire, assieme al mio team. Questo è uno dei momenti in cui puoi vedere dei risultati.”


Nessun Commento per “SINNER PIGLIATUTTO: SEMIFINALE A VIENNA E TOP 10”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.