SINNER: “QUANDO HAI 19 ANNI, O VINCI O IMPARI”

Ad appena 19 anni, Sinner ha raggiunto la sua prima finale in un Masters 1000. La sconfitta con Hurkacz è un ulteriore step di crescita
lunedì, 5 Aprile 2021

Tennis. Il finale non è stato quello auspicato per Jannik Sinner al Miami Open. Il 19enne azzurro non è riuscito a superare l’ostacolo Hubert Hurkacz e ha dovuto rimandare l’appuntamento con il suo primo titolo in un Masters 1000.

Sono venuto qui con l’idea di vincere, visto che Rafa, Novak e Roger non avrebbero giocato.

Sono venuto qui con l’idea di vincere e, partita dopo partita, di controllare il gioco. Adesso è difficile parlare della finale, ci sono ancora dentro con la testa. Ma penso di poter imparare molto.

Ho provato a fare il mio gioco, a fare del mio meglio. Ci sono riuscito un po’ sì e un po’ no, ma ho provato sempre a decidere io come giocare tutti i punti.

Però lui non è andato 7-6 4-0 grazie a colpi vincenti, sono io che ho sbagliato molto. Non mi ha preso a pallate. 

Oggi, per la mia crescita, è più giusto fare così, provare a fare il vincente piuttosto che rimanere passivo“ – ha dichiarato Sinner in conferenza stampa.

Jannik ha sofferto la tattica messa in atto dal polacco: “Nelle altre partite del torneo ho sempre deciso come giocare, cosa fare con la palla.

Ho commesso errori anche le altre volte, certo, ma oggi proprio non era la mia giornata. 

Quando hai 19 anni, o vinci o impari. Ovviamente avrei voluto vincere, ero un po’ nervoso ieri e oggi all’inizio del match. Semplicemente non era il mio giorno, congratulazioni a Hubi“.

Adesso viene la stagione sulla terra rossa: “Lavorerò tanto con Sirola, forse più sulla parte fisica che sul tennis, perché è l’aspetto in cui devo migliorare di più. Sono bravo a rimanere lì con la testa su tutti i punti e affrontare sempre le difficoltà.

Non ho paura di quello che sto facendo e di quello che devo fare. Però fisicamente devo ancora migliorare e lo sento in campo, soprattutto negli scambi lunghi.

Ad esempio la partita contro Khachanov è stata dura, devo migliorare tanto sotto quell’aspetto. In fondo un torneo non dice nulla, la strada è lunga e devo capire tantissime cose“.


Nessun Commento per “SINNER: "QUANDO HAI 19 ANNI, O VINCI O IMPARI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.