SORTEGGIO WTA FINALS, LA GUERRA DEI MONDI E’ SERVITA

Da una parte Williams, Halep, Bouchard e Ivanovic; dall'altra Sharapova, Kvitova, Radwanska e Wozniacki. Si aspetta il duello Serenona-Masha, ma occhio a Eugenie e, soprattutto, Caroline...
sabato, 18 Ottobre 2014

TENNIS – Williams, Halep, Bouchard e Ivanovic nel gruppo rosso; Sharapova, Kvitova, Radwanska e Wozniacki in quello bianco. Lo ha stabilito il sorteggio, chiuso qualche minuto fa in un santuario dell’extra-lusso, trionfo supremo dell’apparire sull’essere, come il Marina Bay Sands di Singapore. Singapore che per avere le Wta Finals fino al 2018, e per strapparle a Istanbul, ha staccato un assegno da 70 milioni di dollari. Inevitabile dunque, alla presentazione sul palco delle otto magnifiche protagoniste che da lunedì prossimo e fino a domenica 26 si giocheranno lo scettro del tennis planetario, che sia soltanto un profluvio di “I’m very excited to be here”. Tutte entusiaste di essere lì, in questa splendida e bla bla bla. Tutte bellissime comunque in abito da sera  (per conferme, scorrete questa pagina). Boato per la chiamata sul palco di Ana Ivanovic, che ha il suo daffare per mantenere il corto vestito sulle lunghe gambe, ed Eugenie Bouchard, che a vent’anni si comporta da attrice consumata, ma soprattutto per Maria Sharapova, la grande attesa di queste Finals. Colei che potrebbe strappare il numero 1 del ranking a Serena Williams. A proposito: tiepida l’accoglienza per Serenona, smarrita in un vestito giallo canarino modello “ballo da high school”. Da due anni è lei a dominare l’atto conclusivo della stagione Wta. Serenona e i suoi misteriosi malanni, gli infortuni che l’hanno costretta ad apparizioni a singhiozzo sui campi dopo quegli US Open vinti con facilità imbarazzante.

E’ la Supervisor Laura Ceccarelli a dirigere il sorteggio. Due, al solito i gruppi. Rosso sangue quello in cui capita la numero 1 del mondo Serena Williams, assieme a Simona Halep, Eugenie Bouchard e Ana Ivanovic. Non che il bianco sia soft, con la numero 2 Maria Sharapova, seguita da Petra Kvitova, Agnieszka Radwanska e Caroline Wozniacki.

Detto della tanto attesa sfida Williams-Sharapova, dietro potrebbe esserci il vuoto se, ad esempio, la Kvitova non riuscisse a ritrovare la continuità necessaria per insidiare il superattico del tennis femminile planetario. Il dominio a Wimbledon dimostra che la ceca può fare faville. Chiamata urgente anche per la Halep. Ritrovatasi numero 2 del mondo ai primi acciacchi di Li Na, culminati purtroppo con il ritiro della cinese, la romena ora al terzo gradino del ranking dovrà sudare parecchio per insidiare la leadership. Non foss’altro per i problemi fisici con cui arriva all’appuntamento.

Regina incontrastata sui social, la canadese Bouchard potrebbe rappresentare la sorpresa, se riuscirà però a gestire bene le forze. Ha dalla sua l’immenso affetto, ma anche la pressione, del pubblico. Tutta da decifrare, invece, la polacca Radwanska. Sarà pronta per queste Finals?

Presenti al gran ballo, ma non certo per fare da tappezzeria, Ivanovic e Wozniacki. Ana deve mettere da parte le figuracce rimediate nei grandi appuntamenti di quest’anno. Quanto a Caroline,… beh, gli allenamenti intensivi in vista della Maratona di New York stanno portando i loro frutti anche su un campo da tennis, offrendo una giocatrice inesauribile. A New York ha chinato il capo soltanto al cospetto di una Williams perfetta. A Singapore potrebbe scrivere una pagina di storia. Ciò che sperano tutte le otto regine. Soltanto per una di loro, però, ci sarà la corona.

Di seguito, la composizione dei due gruppi

GRUPPO ROSSO
Serena Williams (1)
Simona Halep (4)
Eugenie Bouchard (5)
Ana Ivanovic (7)

GRUPPO BIANCO
Maria Sharapova (2)
Petra Kvitova (3)
Agnieszka Radwanska (6)
Caroline Wozniacki (8)

 


Nessun Commento per “SORTEGGIO WTA FINALS, LA GUERRA DEI MONDI E' SERVITA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.