SPAGNA, MEDAGLIA PER MERITI SPORTIVI A GARBINE MUGURUZA

La spagnola Garbine Muguruza premiata con una medaglia di bronzo al merito sportivo dopo uno straordinario 2015
venerdì, 27 Novembre 2015

Alle WTA Finals di Singapore è arrivata fino in semifinale, con Carla Suárez Navarro ha giocato la finale di doppio e ha vinto i tornei di Tokyo e Birmingham, ha vinto il Premier di Pechino, mentre a Wimbledon ha ceduto soltanto a Serena Williams, in finale: un 2015 che non dimenticherà facilmente. È passato poco più di un anno da quando Garbine Muguruza ha deciso di diventare spagnola. Nata a Caracas, in Venezuela, la tennista numero 3 del mondo ha dovuto scegliere la propria nazionalità per poter competere in Fed Cup. E non ci ha messo molto, in realtà. Nei giorni scorsi la bella tennista ha festeggiato la conclusione delle pratiche amministrative di nazionalizzazione e ha ricevuto dal Consiglio Superiore dello Sport una medaglia di bronzo per meriti sportivi.

“I premi dovrebbero arrivare quando un atleta è ancora in attività, deve essere un segno d’affetto da parte di tutti coloro che lo seguono e lo sostengono”, ha detto, nelle parole riportate da ‘Marca’, il ministro spagnolo dell’Istruzione e della Cultura, Iñigo Méndez de Vigo.  Anche il Segretario di Stato per lo Sport, Miguel Cardenal ha accolto con favore la decisione di premiare Garbine Muguruza: “è una soddisfazione vederla crescere, vedere che le cose le vanno bene. Premiata per la sua passione e per l’amore che ha sempre dimostrato”. Un anno incredibile, pieno di soddisfazioni e momenti che un’atleta difficilmente potrà dimenticare, tanto meno i suoi tifosi. La finale di Wimbledon è stata indimenticabile, ma sono stati importanti anche i titoli vinti a Pechino e soprattutto il livello di gioco che ha sviluppato negli ultimi mesi, continua Cardenal. “Nel 2016 sarà molto difficile. Sono cambiate molte cose, non ci sono più cose che Garbine può vincere, ma che Garbine deve vincere. Ma mi piacerà vedere come affronterà questa situazione. Spero che possa affrontarla al meglio”.

Per il prossimo anno gli obiettivi principali sono chiari, ben stampati nella mente della tennista numero 3 del mondo. Innanzitutto inseguirà la vittoria in un Grande Slam, ma prima ancora Garbine dovrà mantenere un livello competitivo, il più alto possibile, perché in estate si giocheranno anche le Olimpiadi a Rio de Janeiro e lei sarà certamente la più alta rappresentante della Spagna. E, proprio come Martina Hingis che l’ha definita il ‘futuro del tennis, vorrebbe far coppia con il top del suo Paese, Rafa Nadal. “Sono eccitata, non ho mai partecipato alle Olimpiadi. Giocare con Rafa? Sarebbe bello. Giocare singolo, doppio e doppio misto? Non lo escludo”, dice la 22enne. Diretta verso gli Stati Uniti, Garbine lavorerà nelle condizioni più simili a quelle australiane, per iniziare a preparare una stagione che dovrà essere ricchissima di soddisfazioni e, magari, portarla al numero uno del ranking WTA, dominio di Serena Williams da molto tempo.


Nessun Commento per “SPAGNA, MEDAGLIA PER MERITI SPORTIVI A GARBINE MUGURUZA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.