STATI UNITI E ARGENTINA AVANTI

Nei quarti di finale della Coppa Davis 2012, si portano avanti gli Stati Uniti, grazie al netto successo dei gemelli Bryan sul duo Benneteau/Llodra. Anche l'Argentina ottiene il punto del 2-1
sabato, 7 Aprile 2012

Monte Carlo (Principato di Monaco) – Quando la prima giornata di un incontro di Davis termina in parità, il doppio rappresenta sempre un punto importantissimo, permettendo alla squadra vincitrice di andare in campo con una pressione minore nell’ultima sessione. Gli Stati Uniti lo sanno ormai da anni, potendo puntare da molto tempo sulla coppia dominartice dell’ultimo decennio nella specialità del doppio maschile, quella formata dai due gemelli Bob Bryan e Mike Bryan. Anche oggi i due si sono rivelati molto utili, e hanno permesso agli americani di guardare con grande ottimismo verso l’utlima giornata della sfida contro la Francia, valevole per i quarti di finale della Coppa Davis 2012. La coppia numero 1 del mondo ha infatti superato il doppio francese, composto da Julien Benneteau e da Michael Llodra, regalando agli Stati Uniti il punto del 2-1. Bob e Mike sono così saliti a quota 20 successi su 22 partite giocate in Davis Cup come coppia.

Primo set iniziato in maniera desolante per i francesi, che con Llodra al servizio, sono saliti sul 40-30, ma hanno poi ceduto il servizio, complice anche un doppio fallo sulla palla-break. Sul 2-0 la coppia transalpina ha rischiato addirittura di subire il secondo break, andando sotto 15-40 e concedendo successivamente una terza palla-break, ma Benneteau è stato molto bravo a servire bene nei momenti importanti, trovando anche un ace con la seconda di servizio (sarà l’unico del primo set). I due americani hanno poi mantenuto il vantaggio, fino al 6-4 che ha chiuso la prima frazione. Secondo set fotocopia del primo: break in apertura degli statunitensi, questa volta su servizio Benneteau, e ordinaria amministrazione fino al secondo 6-4 della sfida, che ha portato i Bryan avanti di 2 set. Nel terzo parziale i francesi hanno finalmente tenuto il turno di battuta inaugurale (addirittura con 2 aces di Llodra), e sono riusciti a raggiungere il tie-break, in cui hanno anche preso un mini-break di vantaggio, sul 2-1, prima di perdere 4 punti consecutivi, che hanno portato gli americani sul 5-2. A quel punto è diventato tutto molto semplice per i Bryan, che hanno chiuso per 7 punti a 4. In 2 ore e 7 minuti di gioco, gli statunitensi hanno quindi portato a casa il successo con lo score di 6-4 6-4 7-6.

Match incredibile quello che ha invece permesso all’argentina di portarsi sul 2-1. Sono serviti 5 set alla coppia formata da David Nalbandian ed Eduardo Schwank per avere ragione di Marin Cilic e Ivo Karlovic. Primo set in equilibrio fino al 4-3 Croazia, quando nell’ottavo gioco Cilic e Karlovic hanno operato il break decisivo, per il 6-3 che ha successivamente chiuso il primo parziale. Nella seconda frazione sono stati ancora i croati ad andare avanti, grazie ad un break in apertura, recuperato però alla prima occasione dai sudamericani, che si sono riportati sull’1-1. Il set si è poi allungato al tie-break, in cui gli argentini sono volati sul 6-4, prima di chiudere per 8 punti a 6. L’entusiasmo per la conquista del secondo set ha portato Nalbandian e Schwank a brekkare addirittura in 2 occasioni i loro avversari nel parziale successivo, portandosi avanti 2 set a 1, grazie ad un netto 6-3. Quarta frazione in cui i due croati hanno ripreso il ritmo iniziale, e sono andati avanti 5-3, prima di farsi riprendere sul 5-5, per poi brekkare nuovamente gli argentini (6-5), e farsi riacciuffare ancora sul 6-6, per il secondo tie-break del match. Game decisivo in cui Cilic e Karlovic si sono portati sul 5-1, grazie a 5 punti consecutivi dallo 0-1. Gli argentini hanno recuperato, ma alla fine hanno ceduto per 8 punti a 6. Si è così giunti al set decisivo, in cui Nalbandian e Schwank hanno operato il break decisivo nel tredicesimo game, per chiudere con il punteggio finale di 3-6 7-6 6-3 6-7 8-6 in 4 ore e 59 minuti.


Nessun Commento per “STATI UNITI E ARGENTINA AVANTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ARGENTINA E SERBIA AVANTI, IL KAZAKHSTAN RIAPRE I GIOCHI TENNIS – Nalbandian e Zeballos sorprendono la collaudata coppia francese Llodra/Bennetau e portano avanti la nazionale albiceleste. Sorpresissima negli Stati Uniti con Zimonjc e Bozoljac, […]
  • FIESTA ARGENTINA, SPERANZA USA Chela e Schwank battono i rumeni 6-2, 7-6, 6-1 e qualificano la loro squadra per i quarti. Sigillo numero 18 per i gemelli Bryan
  • SVIZZERA E REPUBBLICA CECA NELLA STORIA Con la durata di 7 ore e 1 minuto, quello perso dagli elvetici contro i cechi è il match più lungo della storia della Coppa Davis. Fuori dai giochi Germania e Israele, battuti per 3-0 […]
  • CLERMONT FERRAND DICE FRANCIA Spagna vicina alla sconfitta contro i transalpini, mentre Nalbandian tiene a galla l’Argentina. In bilico il derby balcanico, Cile già alla resa
  • GIOIA ARGENTINA, DELUSIONE SPAGNA Nalbandian e Schwank hanno commentato in conferenza stampa la loro vittoria, dicendosi molto soddisfatti e ancora fiduciosi nel successo finale. Naturalmente rammaricati, invece, Lopez e Verdasco
  • CORAZÒN ARGENTINO Nel doppio della finale di Coppa Davis grandissima prova di Nalbandian e Schwank, che hanno lasciato le briciole a Lopez/Verdasco. Domani Del Potro cercherà di pareggiare i conti, ma ad […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.