STEPANEK LASCIA: “HO AMATO LA MIA VITA DA TENNISTA DAL PRIMO ALL’ULTIMO MINUTO”

Radek Stepanek dice addio al tennis giocato. Lascia uno degli ultimi esponenti del serve e volley moderno, in carriera ha siglato 2 vittorie in Coppa Davis.
mercoledì, 15 Novembre 2017

TENNIS – Un addio sofferto, quello di Radek Stepanek al tennis professionistico. Il prossimo 27 novembre compierà 39 anni Radek, che nel circuito Atp ha passato la bellezza di 21 anni, fra vittorie, sconfitte e vari infortuni che, appunto, non gli permettono più di andare avanti.   “E’ finita. Non voglio mettere a rischio la mia salute. Ho amato la mia vita da tennista dal primo all’ultimo momento. Ho avuto paura di questo giorno per tutta la mia vita. Ma ho fatto una scelta col cuore. È quello che ho fatto per tutta la vita, ma sapevo che che prima o poi la mia avventura nel tennis sarebbe finita. Volevo farla durare il più a lungo possibile, ho combattuto fino all’ultimo respiro, ma il fisico non me lo ha consentito”. 

FINO ALLA FINE – Ci ha provato fino alla fine Radek Stepanek: un paio di settimane fa aveva ufficializzato l’addio allo storico trainer Markem Všetíčkem, con il quale ha collaborato per 16 anni, annunciando che nel 2018 avrebbe giocato soltanto in doppio. Poi la decisione in una conferenza stampa a Praga. La preoccupazione per la propria salute ha prevalso dopo un paio di colloqui con il professor Pavel Kolar: l’intervento chirurgico alla colonna vertebrale è andato bene, ma riprendere a giocare a tennis sarebbe stato un rischio enorme. “E visto che voglio vivere come si deve, non voglio correre rischi inutili

EROE DI DAVIS – Uno degli ultimi esponenti del serve e volley moderno, Radek ha vinto tanto in carriera: 5 titoli in singolare e ben 18 in doppio (tra cui 2 Slam), ma Stepanek è stato eroe assoluto di ben 2 Coppe Davis vinte dalla Repubblica Ceca. Si, perché mettere a segno per la seconda volta di fila il punto decisivo nella finale di Davis è una storia che solo lui ed un mostro sacro del tennis come come Fred Perry possono raccontare (meglio di loro solo Henri Cochet, 3 volte).

SUL FUTURO – “Il tennis è la mia vita e continuerà ad esserlo. Dovrò prendermi del tempo per riposare ora. Vedremo dove mi porteranno le prossime settimane” Non si sbilancia Stepanek, nonostante ci sia già chi lo vede come coach di alcuni tennisti del circuito. “Le speculazioni ci sono sempre state. Io posso dire che mi prenderò del tempo per guardarmi intorno. Vediamo cosa succederà”.

IL PERSONAGGIO – Giocatore dalla forte personalità, dopo la vittoria di Davis, Josè Mourinho, lo definì come un “professionista da prendere ad esempio”, cosa che in tanti nel circuito potrebbero dire, ma Stepanek non si è fatto mancare niente. Nonostante non sia mai stato una persona avvenente, ha fatto parlare si sé anche per le tante relazioni fuori dal campo di tennis, da Martina Hingis passando per Nicole Vaidisova fino alla sua attuale compagna Petra Kvitova.

Buon riposo Radek, e grazie

 


Nessun Commento per “STEPANEK LASCIA: "HO AMATO LA MIA VITA DA TENNISTA DAL PRIMO ALL'ULTIMO MINUTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.