SVIZZERA E REPUBBLICA CECA NELLA STORIA

Con la durata di 7 ore e 1 minuto, quello perso dagli elvetici contro i cechi è il match più lungo della storia della Coppa Davis. Fuori dai giochi Germania e Israele, battuti per 3-0 rispettivamente da Argentina e Francia che ora si incontreranno al prossimo turno. Gli austriaci si portano sul 2-1 contro i kazaki.
sabato, 2 Febbraio 2013

Svizzera-Repubblica Ceca: E’ entrato nella storia come il match più lungo della Coppa Davis (sia temporalmente, battendo i 6:20 del doppio Arnold/Ker contro Kafelnikov/Safin e il singolare Wilander-McEnroe del 1982 durato 6:22, che per numero di games giocati, ben 91)  e secondo più lungo di sempre (dopo Isner-Mahut di Wimbledon 2010) quello che ha visto Stanislas Wawrinka e Marco Chiudinelli fronteggiare Tomas Berdych e Lukas Rosol. Il numero 17 del mondo conferma quindi la sua familiarità con le maratone tennistiche e la sua difficoltà a vincerle anche in questa occasione. Il match, durato ben 7 ore e 1 minuto (589 i punti giocati), è caratterizzato dall’equilibrio (6 soli break in 91 games giocati) e dall’alternanza delle due compagini che si aggiudicano un set ognuno fino al quinto senza eccellere nelle statistiche (le prime non arrivano mai al 70%). L’incontro si trascina nell’equilibrio fino al 20-19 per la Repubblica Ceca, momento in cui Wawrinka vacilla al servizio per la prima volta ed inizia a regalare i primi match point. Lo svizzero si salva dopo un gioco durato oltre 13 minuti e la giostra continua: grande la solidità di Chiudinelli al servizio (che nelle previsioni doveva essere l’anello debole del duo svizzero mentre invece è proprio Wawrinka a mostrare più incertezza) alla quale i cechi rispondono sempre all’altezza. Ancora due match point per la coppia Berdych/Rosol su servizio di Wawrinka, prontamente annullati e game vinto dagli elvetici con quattro punti consecutivi. I cechi restano più focalizzati dei loro avversari nella fase conclusiva, ed è anche l’ironia della sorte a metterci lo zampino e a decidere il match: Chiudinelli, che non aveva mai perso il servizio in tutto il match, cede la battuta, addirittura con un doppio fallo, e di conseguenza il match sul 24-22. I detentori della Coppa si portano quindi sul 2-1 e domani sarà decisivo il singolare tra i “big” Wawrinka e Berdych.

Kazakhstan-Austria: Gli austriaci tornano ad incalzare i loro avversari grazie al doppio vinto da Julian Knowle e Alexander Peya contro Andrey Golubev e Yuriy Schukin. Nonostante la vittoria per tre a zero, il primo ed il terzo set sono giunti al tie-break dimostrando un certo equilibrio tra le due coppie. A fronte di prestazioni al servizio e numero di vincenti pressoché uguali, la differenza sta negli errori non forzati (50 per i kazaki, 20 per gli austriaci). Decisivo diventa ora il singolare tra Andrey Golubev e Jurgen Melzer.

Francia-Israele: La Francia chiude la pratica Israele con il doppio costituito da Julien Benneteau e Michael Llodra. Nonostante un primo set deciso al tie-break, la resistenza di Jonathan Elrich e Dudi Sela nel resto del match è poca cosa: brevissimi il secondo e il terzo set, rispettivamente durati 21 e 24 minuti.

Germania-Argentina: I sudamericani, privi di Del Potro, passano il turno in modo agevole battendo la modesta squadra teutonica. La coppia costituita da David Nalbandian e Horacio Zeballos ha avuto la meglio su Christopher Kas e Tobias Kamke in quattro set, nonostante le statistiche di gioco dei due avversari non differiscano di molto. Per gli argentini al prossimo turno ci sarà la Francia.

Berdych/Rosol d. Wawrinka/Chiudinelli 6-4, 5-7, 6-4, 6(3)-7, 24-22
Knowle/Peya d. Golubev/Schukin 7-6(5), 6-3, 7-6(3)
Benneteau/Llodra d. Elrich/Sela 7-6(3), 6-1, 6-0
Nalbandian/Zeballos d. Kas/Kamke 6-1, 6-4, 5-7, 6-2 


Nessun Commento per “SVIZZERA E REPUBBLICA CECA NELLA STORIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DAVIS CUP: I CONVOCATI PER I QUARTI Diramate le convocazione dei team che dal 4 al 6 aprile prossimi daranno vita ai quarti di finale della Coppa Davis. Campioni in carica a Tokio senza Tomas Berdych, guai anche per la […]
  • STATI UNITI E ARGENTINA AVANTI Nei quarti di finale della Coppa Davis 2012, si portano avanti gli Stati Uniti, grazie al netto successo dei gemelli Bryan sul duo Benneteau/Llodra. Anche l'Argentina ottiene il punto del 2-1
  • KAZAKHSTAN, REP. CECA, USA E CANADA AI QUARTI Golubev e Berdych chiudono i conti con Austria e Svizzera. Ad aprile si incontreranno nei quarti di finale. Raonic mette a segno il terzo punto contro la Spagna e regala ai suoi la prima […]
  • NON SOLO MARATONE TEDESCHE Il doppio tedesco vince l'ennesima battaglia a Zagabria e porta la sua squadra sul 2-1. La Spagna chiude la pratica Belgio, mentre Berdych trascina il doppio ceco al 2-1 sul Kazakistan
  • ATP ZAGABRIA, CIPOLLA AVANTI PER RITIRO Sul cemento indoor di Zagabria era oggi la volta di Cipolla. Il tennista romano, approfittando del ritiro del suo avversario, avanza senza stillare nemmeno una goccia di sudore. Oltre che […]
  • ISNER E ‘DOLGO’ MARATONETI Lo statunitense ha sconfitto David Nalbandian per 10-8 al quinto set, mentre l’ucraino ha avuto la meglio su Tobias Kamke per 8-6, dopo aver annullato un match-point. Avanti anche Tomic e Wawrinka

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.