SWIATEK: “MAI AVREI PENSATO DI LOTTARE PER VINCERE UNO SLAM”

La 19enne polacca ha ammesso che non avrebbe mai pensato di lottare per vincere uno Slam
venerdì, 9 Ottobre 2020

Tennis. Il Roland Garros 2020 ha incoronato la 19enne Iga Swiatek come nuova promessa del tennis femminile. La polacca ha raggiunto l’ultimo atto lasciando per strada appena 23 game, un’impresa che non si vedeva dalla cavalcata di Mary Pierce nel lontano 1994.

In finale se la vedrà con Sofia Kenin, vittoriosa agli Australian Open ad inizio anno. Le due si sono già incontrate al Roland Garros junior, quando ad imporsi fu Swiatek al termine di un match molto lottato.

Non avrei mai pensato di poter lottare per la conquista di uno Slam. La chiave del successo è stata credere in me stessa” – ha raccontato Swiatek nella conferenza post match.

Sto lavorando con uno psicologo e prima di ogni gara mi concentro solo su di me, senza mai pensare all’avversaria.

Ho imparato che è quando sono sotto pressione che do il meglio di me altrimenti inizio a fare troppi errori“ – ha aggiunto.

La polacca non ha voluto parlare troppo del futuro: “Dopo il Roland Garros mi fermerò un attimo a riflettere su quanto è accaduto.

Il percorso fatto fino a qui potrebbe pensare che avrò vita facile anche in finale ma so bene che non sarà così.

È una follia se ci penso e ancora mi sembra tutto irreale. Sofia Kenin ha già giocato una gara di questo tipo. 

Non mi sento addosso troppa pressione perché per me adesso l’importante è giocare al massimo delle mie possibilità. Arrivare in finale è già un grande traguardo“.


Nessun Commento per “SWIATEK: "MAI AVREI PENSATO DI LOTTARE PER VINCERE UNO SLAM"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.