TENNIS: CORONAVIRUS. NADAL “DIFFICILE RIPRESA A BREVE-MEDIO TERMINE”

giovedì, 16 Aprile 2020
MADRID (SPAGNA) - "Tennis a porte chiuse? Il nostro e' uno sport diverso, dove si viaggia di Paese in Paese ogni settimana. Dobbiamo essere responsabili. Mi sembra difficile che si torni a giocare nel breve o medio termine. Prima bisogna superare questa tragedia, se poi si potesse riprendere a porte chiuse, sarei felice di farlo". Ospite di "Cadena Cope", Rafa Nadal vede ancora lontano il ritorno in campo. Il tennista maiorchino confessa di essere rimasto molto colpito dall'emergenza coronavirus tanto che "all'inizio le notizie erano cosi' terribili che non avevo voglia di fare nulla, poi col passare dei giorni sono tornato alla mia routine e a pensare positivo. Il momento peggiore? Ero tornato da Indian Wells e il giorno dopo e' stato proclamato lo stato di emergenza anche se la cosa mi ha sorpreso relativamente visto quanto stava succedendo in Italia". Per quanto riguarda gli allenamenti, "non ho un campo a casa ed e' la cosa che meno mi interessa in questo momento - aggiunge Nadal - Faccio i miei esercizi perche' il corpo resti attivo ma sono consapevole che e' una cosa seria, che andra' per le lunghe". . glb/red
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.