WTA FINALS: SERENA DIVINA, BOUCHARD CEDE SENZA LOTTARE

L'americana si impone per 6-1 6-1 annichilendo totalmente la 20enne canadese che sembrava non essere neanche scesa in campo.
giovedì, 23 Ottobre 2014

Tennis. Non resta che attendere l’esito dell’ultimo match di questo combattutissimo Gruppo Rosso, che vedrà opposte Simona Halep, già qualificata, e Ana Ivanovic, per capire quali saranno le due tenniste ad accedere alle semifinali di queste WTA Finals di Singapore. Con il successo di oggi, oltre all’ottimo raggiungimento delle 50 vittorie in stagione, Serena Williams ha dimostrato di essere assolutamente una minaccia per qualunque altra giocatrice nel Master di fine anno, vista e considerata la defiance contro la Halep come un match senza alcuno strascico sia dal punto di vista fisico che, soprattutto, da quello mentale.

La Bouchard, alla prima partecipazione alle Finals e al termine della sua prima vera stagione da Top, ha si deluso, però può fare tesoro di quest’esperienza per il suo prossimo futuro, considerando che così male, solo 11 games conquistati in tre partite, sarà difficile fare.

 

Ore 14:41 GAME, SET AND MATCH S.WILLIAMS! Serena di nuovo in versione schiacciasassi dopo la brutta sconfitta con la Halep. Bouchard che era già fuori dal torneo mentalmente, dimostrando di aver bisogno dell’off-season per ricaricare le batterie. S.WILLIAMS VINCE 6-1 6-1

Ore 14:38 La Williams non chiama un HawkEye che le avrebbe dato ragione e la Bouchard si porta a palla game anche grazie ad un nastro benevolo nonostante un doppio fallo. Canadese che evita dunque il bagel. 5-1 Williams

Ore 14:33 Turno al servizio che scivola via e partita (quasi) perfetta che sembra arrivata all’epilogo. 5-0 Williams

Ore 14:31 Caduta libera che non sembra poter avere un lieto fine per la canadese: il copione è lo stesso, con Serena che rema da fondo e la Bouchard che sbaglia da fondo e commette doppi falli. Irriconoscibile, sembra lontanissima dalla giocatrice vista a Wimbledon dove ha raggiunto la finale. 4-0 Williams

Ore 14:27 Continua il regno del terrore Williams, che nonostante qualche piccola sbavatura può viaggiare a pieno regime anche grazie alla scarsa percentuale realizzativa della sua avversaria. I 17 non forzati per la canadese contro gli 8 dell’americana rendono perfettamente l’idea. 3-0 Williams

Ore 14:23 La Bouchard continua ad alternare buone accelerazioni ad errori gratuiti e, non riuscendo mai a cambiare gioco o a mettere in difficoltà la sua avversaria, neanche il servizio riesce a darle una mano. Game che arriva al “deuce” con il risultato finale che, però, è sempre lo stesso. Break. 2-0 Williams

Ore 14:16 Inizia il secondo set con Serena al servizio. Dall’altra parte della rete, in casa Bouchard, arrivano anche dei buoni punti quando la giovane di Montréal trova il coraggio per spingere, ma i blackout sono troppi e troppo frequenti, con una Williams che non perdona. 1-0 Williams

Ore 14:12 La Williams vole imporre assolutamente il suo gioco perché sa di non poter concedere nulla, anche vista la situazione dei game che, in caso di parità in fatto di set con la Ivanovic, la metterebbe non poco in difficoltà. Non si arrende la Bouchard, la quale riesce ad arrivare ai vantaggi, ma a causa di un’errore e di un doppio fallo arriva il punto decisivo che consegna il set all’americana. PRIMO SET 6-1 S.WILLIAMS

Ore 14:07 La N.1 del mondo sembra non voler fare prigionieri e chiude un’altro turno in battuta senza grandi problemi. 5-1 Williams

Ore 14:02 Sembra disunirsi la Bouchard che concede subito tre palle break, come quelle non sfruttate del primo game dell’incontro. Serena sbaglia una volta, e un’altra ancora, ma al terzo tentativo riesce a volare sul 4-1, chiudendo di fatto il primo set. 4-1 Williams

Ore 13:59 Serena sempre in cattedra con il fondamentale del servizio e Bouchard che deve compiere dei veri e propri miracoli per portare a casa il punto, come uno splendido passante ed un millimetrico lob di rovescio. Arriva, però, l’ace che conferma il break della Williams. 3-1 Williams

Ore 13:54 Bouchard di nuovo al servizio e subito costretta ad inseguire sullo 0-30. Dopo un buon punto al servizio, l’occhio di falco da torto alla 20enne su un diritto incrociato e, completando il disastro, con un doppio fallo regala il break alla sua avversaria. 2-1 Williams

Ore 13:49 Servizio devastante della Williams che però sembra un po’ in difficoltà negli spostamenti laterali, con la brillantezza della Bouchard che può metterla seriamente in difficoltà quando non entra la prima. Un doppio fallo sulla parità regala una palla break alla canadese che però non riesce ad addomesticare una cannonata da fondo campo dell’americana.Un brutto errore della stessa ed un servizio vincente rimettono le cose in parità. 1-1

Ore 13:46 Doppio fallo Bouchard, risposta vincente e un passante strepitoso: subito tre palle break Williams. Ottimo ritorno per la canadese che con grande carattere e coraggio riesce ad annullarle tutte e tre, arrivando perfino ad conquistare cinque punti di fila ed il primo game 1-0 Bouchard

Ore 13:34 Giocatrici in campo per il consueto riscaldamento. Spalti gremiti e musica d’effetto accompagnano le due protaogniste in attesa del “Play” del giudice di sedia.

Singapore. Mancano solo gli ultimi due verdetti nel girone Rosso per decretare chi tra Serena Williams e Ana Ivanovic accompagnerà la rumena Simona Halep nelle fasi finali delle WTA Finals 2014 di Singapore. Con l’incontro tra Ana Ivanovic e Simona Halep che avrà luogo nella giornata di domani, oggi tocca a Serena Williams dimostrare di poter ribaltare il risultato del primo match che l’ha vista totalmente annientata dalla Halep. L’incognita si chiama Bouchard, la quale da eliminata potrebbe essere carente di motivazioni o fungere da importante scheggia impazzita nel suo ultimo incontro del girone, senza scordarsi che in caso di vittoria ci sono per lei 230 punti in classifica invece dei 70 previsti in caso di sconfitta.

Solo un precedente tra le due tenniste nord-americane che risale al 2013, quando la Williams vinse in rimonta per 2-1 su di una Bouchard appena 19enne. Sono tredici gli anni di differenza tra le due e 4 le posizioni che intercorrono in classifica WTA. Può succedere di tutto e, come sempre, non resta che augurarsi un bello spettacolo e un gran match.


Nessun Commento per “WTA FINALS: SERENA DIVINA, BOUCHARD CEDE SENZA LOTTARE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.