TENNIS: LEMON BOWL. TUTTO PRONTO A ROMA PER L’EDIZIONE NUMERO 35

martedì, 4 dicembre 2018
ROMA - Il Lemon Bowl 2019 e' pronto ai blocchi di partenza. In scena, come di consueto, le categorie under 10, 12 e 14, oltre al torneo-raduno under 8. L'edizione numero 35 del piu' grande torneo giovanile per campo di partecipazione prendera' il via con le pre-qualificazioni, che vedranno impegnate dal 13 al 23 dicembre le categorie under 12 e under 14. Ancora aperte le iscrizioni per le prequalificazioni (dedicate ad under 12 nc e under 14 nc, 4.5 e 4.6, con scadenza 8 dicembre alle ore 18), cosi' come per qualificazioni e main draw (scadenza 15 dicembre alle ore 18). Tre i circoli che ospiteranno la nuova edizione del Lemon Bowl: New Penta 2000 (sede centrale), Polisportiva Palocco ed Eschilo 2 per un totale di oltre 30 campi a disposizione. Il torneo di qualificazione si svolgera' dal 27 dicembre al 1 gennaio, mentre il main draw andra' in scena dal 2 gennaio sino alle consuete finali da disputarsi nel giorno dell'Epifania. I giovanissimi under 8 prenderanno parte al torneo-raduno che si giochera' su campi piu' piccoli (17,77 x 6,23 m) in conformita' ai regolamenti della Federazione Internazionale. . mc/com
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.