TENNIS: ROLAND GARROS. ERRANI "UNA SERENA COSÌ E’ 2 GRADINI SOPRA TUTTE"

giovedì, 6 Giugno 2013
PARIGI (FRANCIA) - "Cosa fai quando hai di fronte una giocatrice come Serena che ti sta sovrastando? Cerchi di provarci punto dopo punto, pensi che magari non giochera' cosi' per l'intero incontro, che arrivera' anche il tuo momento. Solo che oggi non e' arrivato…". Sono le prime parole di Sara Errani in sala conferenze dopo il 6-0 6-1 rimediato contro una Williams stratosferica in semifinale al Roland Garros. "Serena e' stata impressionante per potenza e continuita' - aggiunge l'azzurra - praticamente non ha sbagliato mai. Speravo che potesse regalare qualche punto, concedere qualcosa, ma niente". Il pubblico del Philippe Chatrier le ha comunque tributato un lungo applauso: "Certo il punteggio e' stato severo e mi dispiace per loro, che magari speravano di assistere ad un match piu' lungo ed equilibrato. Il contesto era stupendo, oggi faceva anche caldo, il campo era perfetto. Tutto era perfetto…". Purtroppo lo era anche l'avversaria: "Quando si esprime cosi' Serena diventa ingiocabile. Oggi pero', nonostante mi abbia praticamente preso a pallate, mi e' piaciuto il mio atteggiamento in campo. Sono stata li' e, vi assicuro, ci ho provato fino all'ultimo quindici…". Restera' numero cinque del ranking e nei quarti ha battuto la numero quattro Radwanska. Ma sono cosi' distanti le prime tre? "In questo momento Serena e' due livelli sopra tutte le altre, ma anche la Sharapova e la Azarenka non scherzano. Diciamo che loro due sono un gradino piu' su". Ma Sara e' li', nelle top five: "Cosa posso fare per batterle? Devo e posso migliorare in tutti gli aspetti, ma a prescindere da Serena… Devo migliorare perche' anche le avversarie che ora mi stanno dietro migliorano, quindi per restare a questi livelli non puoi fermarti. Neppure un attimo…". . tvi/com
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.