TENNIS: TONI NADAL "PRIMA GIOCATORI RISPETTAVANO DI PIU’ ALLENATORI"

lunedì, 15 Aprile 2013
PALERMO - "Prima i giocatori avevano molto piu' rispetto verso gli allenatori. E' il momento di fare qualcosa". A parlare, a margine della presentazione della Gptca, la nuova associazione degli allenatori di tennis, e' Toni Nadal, zio e coach del tennista maiorchino. "Rafa non e' il mio capo ne' io sono il suo, non mi paga nulla", ha aggiunto uno dei quattro co-direttori della Gptca (gli altri sono i tedeschi Dirk Hordorff e Rainer Schuettler e l'italiano Alberto Castellani). "E' una questione di educazione familiare, piu' di una volta oggi i giocatori mancano di rispetto agli allenatori", ha ribadito Toni Nadal. . glb/red
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.