THIEM: “ERO OLTRE IL LIMITE, SIA FISICAMENTE CHE MENTALMENTE”

L’austriaco ha confessato di essere ben oltre il suo limite fisico e mentale durante la battaglia con Schwartzman al Roland Garros
mercoledì, 7 Ottobre 2020

Tennis. Dopo aver raggiunto due finali consecutive al Roland Garros, Dominic Thiem è uscito di scena ai quarti di finale non senza qualche rimpianto.

L’austriaco ha ceduto a Diego Schwartzman al termine di una maratona di oltre cinque ore, che ha permesso all’argentino di centrare la sua prima semifinale Slam ed entrare nella Top 10.

“Oggi onestamente ero oltre il limite, sia fisicamente che mentalmente. Ho dato tutto quello che avevo là fuori; è stata una partita fantastica. Penso che sia la prima della mia carriera a durare oltre cinque ore.

Diego l’ha meritata pienamente. Penso che se avessi voluto vincerla, avrei dovuto farlo in quattro set, perché nel quinto lui era un po’ più fresco e stava meglio di me” – ha dichiarato il numero 3 del mondo.

“A fine partita vicino la rete gli ho detto che se l’è meritata“ ha ammesso sportivamente Thiem. “Entrambi abbiamo dato tutto.

Nel tennis c’è sempre un vincitore e uno sconfitto e nonostante sia deluso, sono comunque contento per lui. Si merita davvero questo risultato, forse perdere contro un amico fa un po’ meno male“.

“In generale non sono triste della mia prestazione qui al Roland Garros” ha confermato il n. 3 del mondo. 

“Insomma, alla fine è stato un viaggio piuttosto breve considerando prima il ritorno a casa, poi il jet lag e tutto il resto.

Ovviamente c’è stato il mio primo Slam che è stata una cosa speciale. Arrivato qui abbiamo giocato in queste condizioni che chiamerei brutali.

Alla fine non posso dire che sia stato un cattivo torneo per me, sono piuttosto contento di come sia andata”.


Nessun Commento per “THIEM: "ERO OLTRE IL LIMITE, SIA FISICAMENTE CHE MENTALMENTE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.