TIM HENMAN: “MURRAY PUO’ DIVENTARE IL NUMERO UNO”

Timbledon, cinque volte semifinalista ai Championships, vede Andy Murray in vetta al ranking in futuro. "Può diventare numero uno già l'anno prossimo, tra Indian Wells e Miami difende pochissimi punti. Il tennis è strano"
sabato, 17 Settembre 2016

TENNIS – Il divario tra Novak Djokovic ed Andy Murray, almeno nel ranking, si è decisamente assottigliato nel corso degli ultimi 5 mesi. Tim Henman crede che il ragazzo di Glasgow possa ricucire lo svantaggio sul suo diretto inseguitore già nella prima metà del 2017. Perché il numero uno del mondo, dopo la bruciante sconfitta subita in finale da Stan Wawrinka a Flushing Meadows, potrebbe addirittura sottoporsi ad una delicata operazione se l’infezione al piede destro non dovesse guarire da sola. Un fattore che potrebbe aiutare. La partecipazione di Nole all’ATP 500 di Pechino (3 ottobre) non dovrebbe comunque essere a rischio, anche se i dubbi rimangono.

Murray, caduto sotto i colpi di Del Potro nella sfida che ha inaugurato la semifinale di Coppa Davis contro l’Argentina, ha vissuto la migliore estate della sua carriera e ha portato a 4600 il distacco da Djokovic. E seppur chiamato a ribaltare lo 0-2 del sabato contro l’armata del gigante di Tandil, il numero due del mondo è sereno. Parola di Tim Henman.

L’ex enfant prodige del tennis britannico ha le idee chiare: “Quest’anno ha poche possibilità di diventare numero uno, ma l’anno prossimo ha grosse chance. Difende pochissimi punti tra Indian Wells e Miami. Il tennis è imprevedibile” – e ha poi aggiunto– “Il dominio di Federer e Nadal ha impedito ad Andy di sperare nella vetta, ma adesso le cose sono cambiate, è costante, gioca bene su tutte le superfici.”


Nessun Commento per “TIM HENMAN: "MURRAY PUO' DIVENTARE IL NUMERO UNO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.