Tipsarevic ed un calvario infinito: “Non mollo, risalirò”

Janko Tipsarevic ha parlato del suo momento difficile, che ormai dura da anni: bersagliato da infortuni, non alza bandiera bianca. Anzi, rilancia
lunedì, 19 Ottobre 2015

Tennis. In una conferenza stampa presso la sua Academy, Janko Tipsarevic ha avuto modo di affrontare il momento difficile che sta attraversando questa parte finale della sua carriera, fra infortuni e vicissitudini private. Ma nonostante l’avanzare dell’età non ha alcuna voglia di mollare e rilancia le sue ambizioni.

“Dal 2013 ho affrontato tre interventi al piede destro, per rimuovere un tumore benigno nel tallone: ho dovuto farmi asportare quasi la totalità della fascia plantare, e sono caduto in depressione, mi sembrava di non poterne più uscire”. Aveva più volte rifiutato gli inviti della stampa negli ultimi mesi, ecco la sua risposta: “Potete immaginare il mio stato d’animo, a volte non volevo parlarne nemmeno con la mia famiglia, Chiedo scusa a tutti”. 

Tipsarevic prosegue nel suo racconto:“Ho pensato fosse tornato tutto normale, non ho fatto un minimo di prevenzione e ho ripreso ad allenarmi al massimo esagerando: mi sono rotto un muscolo della gamba destra, e ho dovuto eseguire alcuni trattamenti con iniezioni per curare l’inguine, che mi ero strappato”

Il ritorno in campo sembra prossimo, pur con le dovute cautele: “Credo sarò pronto per i prossimi Australian Open, ma stavolta non voglio mettermi fretta”. Un ottimismo che trova anche una precisa motivazione: “So di non essere più giovanissimo, ma vedere Federer, Ferrer e Lopez dare quasi il meglio a questa età, per me è una grande iniezione di fiducia”.


Nessun Commento per “Tipsarevic ed un calvario infinito: "Non mollo, risalirò"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.