TOKYO: QUARTI PER RAONIC, NISHIKORI E ALMAGRO

TENNIS - Il samurai sbaraglia in due set le velleità di Feliciano Lopez. Raonic ed Almagro hanno pochi problemi contro Chardy e Zeballos. Vince anche il lucky looser Lacko su Roger-Vasselin
giovedì, 3 Ottobre 2013

Tennis. Tokyo (Giappone). Prendono forma ufficialmente i quarti di finale che domani si disputeranno sul Campo Centrale dell’Atp 500 di Tokyo. Tutte e tre le teste di serie impegnate quest’oggi hanno portato a casa la vittoria assicurandosi l’ingresso nel gruppo dei migliori otto.

Partiamo dall’ultimo incontro andato in scena nella prima mattinata italiana e che ha visto il padrone di casa Kei Nishikori cimentarsi con il talentuoso ma incostante mancino spagnolo Feliciano Lopez. Quarto confronto diretto tra i due con l’iberico in vantaggio di una lunghezza in virtù della vittoria conseguita il mese scorso a Cincinnati. Quest’oggi con tutta la folla accorsa ad inneggiare il proprio idolo è andata diversamente. Il match di per sé è durato un set, il primo, terminato al tie break dopo che i due si erano scambiati due volte i break. Il risultato finale del tie , che recita 7 a 4, non mette in evidenza il totale dominio del tennista del sol levante abile ad issarsi subito 6 a 1 ipotecando di fatto il set. Come è solito accadergli lo spagnolo accusa talmente il colpo del parziale perso che nel secondo match con la mente è già sotto la doccia. Nishikori in trance agonistica gli ruba tutti e tre i turni di servizio chiudendo la tenzone in un’ora e dieci scarsa.

Ai quarti il samurai, testa di serie numero 4, se la vedrà con Nicolas Almagro. Quest’ultimo si è giocato con successo l’accesso ai quarti contro Horacio Zeballos. Secondo confronto diretto dell’anno tra i due dopo i quarti di Acapulco che hanno visto emergere sempre l’iberico. Nico ha dato un’altra consistente prova di solidità al servizio lasciando all’avversario in risposta soltanto le briciole. Vincendo 21 dei 22 punti giocati servendo la prima e cedendo solo 6 punti in battuta in tutta la partita, non si può dire che l’iberico non si sia meritato la qualificazione. Poco da fare per l’argentino cui non è stato concesso neanche un’occasione per rubare il servizio all’avversario e che non ha potuto far altro che fungere da spettatore.

Altri 17 aces per il gigante Milos Raonic. Utili a sovrastare Jeremy Chardy nell’impegno odierno. Il canadese ha messo così a segno la vittoria numero 3 ai danni del francese quartista a Melbourne. Bastano due break spalmati tra primo e secondo set al vincitore del Thailand Open per assicurarsi l’accesso ai quarti. La vittoria consente al nordamericano di mantenere ancora accese le speranze di scalata alla Race dove è ora in posizione numero 12. Nessuna palla break concessa dalla testa di serie numero 3 che ora si proietta verso la sfida al lucky looser Lukas Lacko. Lo slovacco che ha preso il posto del rinunciatario Michael Llodra ha abbattuto quest’oggi il qualificato Edouard Roger-Vasselin a colpi di dritto. Lacko dunque sta facendo fruttare al massimo l’opportunità di far parte del main draw. All’attivo ha infatti già lo scalpo di una testa di serie del calibro di Kevin Anderson ed ora si giocherà le sue possibilità di accesso alla finale contro un altro cannoniere come Raonic.

DI seguito i risultati:

Rakuten Japan Open Tennis Championships, Tokyo – Secondo turno

Kei Nishikori [4] d Feliciano Lopez 7-6(3) 6-0

Nicolas Almagro [6] d Horacio Zeballos 6-4 6-2

Lukas Lacko [L] d Edouard Roger-Vasselin [Q] 7-5 6-4

Milos Raonic [3] d Jeremy Chardy 6-4 6-3


Nessun Commento per “TOKYO: QUARTI PER RAONIC, NISHIKORI E ALMAGRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.