BERNARD TOMIC VUOLE PORTARE HEWTT IN TRIBUNALE

Il tennista australiano ha risposto alle accuse di minacce arrivate da parte dell'attuale capitano di Coppa Davis e insieme a suo padre ha dichiarato di voler adire le vie legali

TENNIS – Mentre l’edizione degli Australian Open 2019 entra sempre più nel vivo, il tennis “down-under” continua ad essere scosso dalla “soap-opera” che vede coinvolti Bernard Tomic e Lleyton Hewitt. Da oltre un anno ormai i loro rapporti sono a dir poco burrascosi e l’ultimo capitolo di questa battaglia, che va avanti ormai da diversi mesi, è stato scritto dalla famiglia Tomic che ha recentemente affermato di voler portare in tribunale l’attuale capitano di Coppa Davis.

Hewitt, rispondendo alle critiche di Tomic riguardo ai criteri con cui sceglie i giocatori da schierare in Davis, ha affermato alcuni giorni fa che l’attuale numero 88 del mondo avrebbe minacciato in passato (anche fisicamente) sia lui che la sua famiglia per molti mesi, motivo per il quale lo stesso Hewitt ha dichiarato pubblicamente che Tomic non verrà mai più convocato per un match di Coppa Davis. Ma a questo punto non si è fatta attendere la risposta del padre di Tomic (suo coach per diversi anni), che a sua volta ha replicato affermando che sarebbe stato Hewitt a minacciare suo figlio quando addirittura era ancora minorenne. E proprio per questo motivo i Tomic hanno dichiarato di voler portare Hewitt in tribunale con queste accuse.

Secondo il padre di Tomic i fatti risalirebbero a un tie di Coppa Davis del 2010, disputato a Melbourne contro il Taiwan. All’epoca Hewitt giocava ancora ma era fuori a causa di infortunio che gli impediva di anche di camminare, e proprio in quella occasione aveva espresso delle critiche abbastanza forti nei confronti di Tennis Australia e, stando alle parole di John Tomic rilasciate all’Herald Sun, “qualcosa che mio figlio aveva detto in televisione non gli era piaciuto“. “Hewitt venne in camera di mio figlio – ha continuato il padre di Tomic – mandò fuori l’allora capitano John Fitzgerald e poi gli intimò di dirgli chi della federazione fosse contro di lui“. Dopodiché lo avrebbe minacciato di fare in modo di non fargli giocare mai più in Coppa Davis nel caso in cui non avesse parlato.

“Bernard rimase sotto shock – ha proseguito suo padre – e dimostreremo che subì un trauma notevole”, motivo per cui ha anche dichiarato di adire le vie legali nei confronti di Lleyton Hewitt con la speranza di portarlo in tribunale già la prossima settimana. Rimane da vedere quindi quali saranno i prossimi sviluppi di questa vicenda, che nel corso dell’ultimo anno e mezzo ha creato scompiglio all’interno di Tennis Australia in maniera piuttosto pesante.

(Nella foto Bernard Tomic e Lleyton Hewitt – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “BERNARD TOMIC VUOLE PORTARE HEWTT IN TRIBUNALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.