TOMMY HAAS SPIEGA I FAVORITISMI AI TOP PLAYER

Il tedesco spiega perché i migliori giocatori godono di favori
mercoledì, 12 Dicembre 2018

Tennis. Calati i panni del giocatore, adesso Haas si occupa a pieno regime della parte organizzativa del torneo di Indian Wells. A questo proposito, il tedesco ha spiegato come funzionano le cose per chi controlla e gestisce eventi così importanti.

E’ difficile nel nostro sport, ovviamente. Bisogna dare rispetto ai giocatori che hanno raggiunto un certo successo nel corso degli anni. Va preso per ciò che le persone vogliono vedere. Ovviamente essendo stato un tennista e avendo partecipato personalmente al tour per 20anni, so come si sente quando si vuole giocare in un determinato momento e non va in questo modo. E’ quello che è, è difficile. I fatti sono fatti e certe cose devono essere come sono. Cercando, inoltre, di essere il responsabile del programma, dobbiamo solo prendere tutte queste cose in vigore e cercare di accontentare tutti il più possibile, il che è abbastanza difficile da fare, ma non posso parlare per l’Australian Open. Tutti amano Roger in tutto il mondo, devi tenere conto di questo genere di cose e alla fine è la scelta del direttore del torneo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Caujolle, direttore del torneo di Marsiglia: “Oggi, è Djokovic che va fino in fondo alle questioni. L’impressione esterna che posso avere è che Novak abbia la sua visione del gioco, la sua visione della politica e la sua visione del business. Vuole imporla. Per quanto riguarda Roger Federer, non vuole essere disturbato, ha creato il suo evento: la Laver Cup. Difendiamo i nostri interessi attraverso gli avvocati. Il sistema di governance dell’ATP funziona ancora in modalità ‘amichevole’. Ma ora, con gli sponsor e le TV che investono molto, la situazione è un po’ cambiata. Allo stesso tempo, i giocatori rivendicano un nuovo status e vogliono più denaro. Quindi siamo in un contesto in cui questi due blocchi si scontrano“.


Nessun Commento per “TOMMY HAAS SPIEGA I FAVORITISMI AI TOP PLAYER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.