TONI NADAL FIDUCIOSO: “RAFA PUO’ GIOCARE L’US OPEN”

Dopo i forfait di Toronto e Cincinnati, Rafael Nadal potrebbe tornare in campo all' US Open. Ancora nulla di ufficiale, ma le dichiarazioni rilasciate da Toni Nadal al sito spagnolo “Punto de Break” lasciano ben sperare.

Tennis – Un titolo da difendere, un secondo posto da non mollare ed un polso, quello destro, che in maniera del tutto inaspettata rischia di compromettere il finale di stagione di Rafael Nadal.

Nei giorni passati, i forfait annunciati di Toronto e Cincinnati, avevano fatto scattare le sirene d’allarme intorno al numero due al mondo che,  in Canada ed in Ohio, aveva il ruolo scomodo di campione in carica, come del resto anche a New York. Fortunatamente, stando alle dichiarazioni rilasciate ad un sito spagnolo da Toni Nadal,  il rischio di vedere il tabellone iniziale degli Us Open orfano della sua testa di serie numero uno, sembra diminuire con l’avvicinarsi dell’evento.

“L’infortunio di Rafa è arrivato in maniera del tutto inaspettata, non ricordo bene che giorno fosse ma ricordo in parte come è avvenuto” ha dichiarato l’allenatore e zio del maiorchino “Rafa stava provando il rovescio ed ha accusato il dolore, ma la dinamica dell’infortunio, ancora non la conosco”

Passati i primi giorni, in cui ovviamente si è propensi a guardare tutto in maniera negativa, ora le cose stanno un pochino cambiando.

Solitamente un infortunio del genere non compromette più di tanto la stagione, ma saltare due Masters 1000 in cui lo scorso anno Rafa ha  trionfato, sono un duro colpo” prosegue Toni “Abbiamo bisogno di tranquillità per capire in che condizione arriverà all’ultimo Slam stagionale. Teoricamente Rafa può giocare ma io non posso dare certezze.  Dipenderà tutto da come la lesione sta rispondendo. Una settimana prima dell’inizio del torneo capiremo se la strada è quella della guarigione oppure no. Non abbiamo fissato una data precisa o una scadenza, Rafael si sottoporrà ad una risonanza magnetica: se starà bene, si presenterà regolarmente a New York altrimenti no”

Poi il velato ottimismo dello zio del numero due al mondo

I medici ci hanno detto che abbiamo qualche possibilità di giocare l’US Open. Noi stiamo continuando la preparazione concentrandoci sul dritto, volée, servizio e rovescio in slice. Molto potrebbe dipendere dal tabellone. Se Rafa dovesse pescare un inizio favorevole, avrebbe di fatto la possibilità di trovare nel proseguo la forma migliore. Anche perché lui non è un principiante che necessita di tante partite per ritrovare la condizione. Lui sa quello che deve fare”

Io sono ottimista” ha concluso Toni Nadal “spero che possa giocare l’US Open”

Lo scorso anno Rafa si laureò campione sui campi di Flushing Meadows superando in tre set Novak Djokovic. La vittoria assunse ancor più i connotati dell’impresa in quanto lo spagnolo, iniziata la stagione con i postumi dell’infortunio alla schiena, chiuse la stessa in crescendo con solo tre match lasciati per strada centrando a New York il suo 13esimo Slam in carriera.


Nessun Commento per “TONI NADAL FIDUCIOSO: “RAFA PUO’ GIOCARE L'US OPEN””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ZIO TONI RACCONTA UN BELLISSIMO ANEDDOTO SU RAFAEL NADAL Lo zio del fuoriclasse spagnolo ha raccontato un bellissimo aneddoto che la dice lunga sull’essenza di Nadal
  • TONI NADAL: “IL GINOCCHIO DI RAFA NON È OK” TENNIS – Toni Nadal, zio e coach di Rafa Nadal, è intervenuto durante il popolare programma sportivo spagnolo Cope. Ha parlato dell’anno tribolato del nipote, del ginocchio che non vuole […]
  • RAFA NADAL: HO LA SINDROME DI HOFFA “Ecco perché salto anche gli US Open”. Rafa Nadal ha spiegato le ragioni della sua lunga assenza svelando di soffrire della malattia di Hoffa, una infiammazione invalidante del grasso […]
  • US OPEN: NADAL PERFETTO VOLA IN FINALE Non si ferma Rafael Nadal, rullo compressore sul cemento. Il rovescio spettacolare di Gasquet si infrange contro la macchina da guerra spagnola, che sbriga la pratica in tre set. In finale […]
  • NADAL-US OPEN, IL VERDETTO E’ VICINO TENNIS – Ottimismo nel team di Rafa Nadal: la Federazione spagnola e zio Tony lo spingono verso gli US Open ma saranno fondamentali per la decisione definitiva, i prossimi test clinici.
  • BECKER: “NOLE È TORNATO. ORA GLI US OPEN” Boris Becker è convinto: “Djokovic può tornare a vincere titoli importanti”. Archiviato Wimbledon il coach prepara mentalmente Nole per l’assalto agli Us Open.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.