TORINO SI CANDIDA PER LA COPPA DAVIS

Il capoluogo piemontese ha presentato la propria candidatura per ospitare la partita tra Italia e Croazia che si disputerà dall'1 al 3 febbraio; Torino tornerebbe ad ospitare una gara di davis dopo 40 anni
martedì, 16 Ottobre 2012

C’è più di una possibilità che sia la città di Torino ad ospitare il prossimo incontro che vedrà impegnata l’Italia in Coppa Davis contro la Croazia. A darne notizia è stato proprio il quotidiano torinese La Stampa: il capoluogo piemontese è stato infatti recentemente nominato capitale europea dello sport per il 2015, sbaragliando l’agguerrita concorrenza della capitale polacca Cracovia, anche se manca ancora l’ufficialità; proprio questa concomitanza di eventi, però, ci lascia pensare che la richiesta di Torino di ospitare l’Italia in Davis possa essere accolta. La decisione ufficiale, comunque, ci sarà solo a novembre. Nel frattempo, se la richiesta dovesse essere accettata, Italia-Croazia potrebbe disputarsi sulla terra rossa del PalaRuffini, che ha una capienza di 4500 spettatori e che è completamente al coperto.

Torino ha una grande tradizione tennistica, anche se è da quasi 40 anni che non ospita un match di Coppa Davis: l’ultimo ci fu infatti nel 1973, quando si disputò Italia-Spagna, e l’ultimo evento importante che la città piemontese ha ospitato per quanto riguarda il tennis è stato nel 2007, quando proprio al PalaRuffini si disputarono le finali del Campionato di Serie A1.

Anche nel 1998 Torino si candidò per ospitare un’altra partita di Coppa Davis: non una partita qualunque, ma la finale contro la Svezia: rimase tanto amaro in bocca agli appassionati di tennis torinesi, in quanto alla fine venne scelta Milano, in particolare il Forum di Assago.

Ci sarebbe poi un altro motivo prettamente sportivo che renderebbe giustizia alla scelta di portare a Torino la Coppa Davis: il capitano dei croati, Ivan Ljubicic, sportivamente parlando è nato a Moncalieri, nel club Le Pleiadi, sotto la guida di Riccardo Piatti: sarebbe quindi un bell’omaggio da fare ai nostri avversari.

Di sicuro, quella contro la Croazia sarà una sfida molto importante, come ha dichiarato lo stesso capitano Barazzutti: “Sono convinto che contro la Croazia sarà una sfida aperta, che possiamo vincere. Avremo il vantaggio di giocare in casa e possiamo contare su una squadra solida e competitiva, soprattutto sulla terra rossa. I ragazzi si faranno trovare pronti e faranno di tutto per superare il turno”.

Le gare si disputeranno dall’1 al 3 febbraio 2013. Oltre alla gara dell’Italia, ci saranno anche queste altre sfide: Canada-Spagna; Belgio-Serbia; Usa-Brasile; Francia-Israele; Argentina-Germania; Kazakistan-Austria; Svizzera-Repubblica Ceca.


Nessun Commento per “TORINO SI CANDIDA PER LA COPPA DAVIS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.