TREVISAN: “C’È LUCE IN FONDO AL TUNNEL”

L’exploit di Martina Trevisan ha dimostrato a tanti ragazzi che esiste la luce in fondo al tunnel
sabato, 3 Ottobre 2020

Tennis. Il sogno di Martina Trevisan non vuole proprio sapere di interrompersi. La giocatrice di Firenze, che aveva eliminato la baby prodigio Cori Gauff nel turno precedente, si è ripetuta contro Maria Sakkari in una battaglia senza esclusione di colpi dall’inizio alla fine.

All’inizio non mi trovavo bene in campo – ha raccontato Martina Trevisan alla stampa italiana e internazionale – la terra era molto molto pesante, e le palle una volta passati i primi giochi erano davvero difficili da spingere.

Lei [Sakkari] ha un gioco molto potente, per cui è riuscita ad adattarsi meglio di me all’inizio, e lì è andato via il primo set. Poi mi sono adattata ed ho cominciato a sentirmi a mio agio sul campo”.

Sono veramente morta – ha commentato la toscana – davvero non so quanto sarei potuta andare avanti, non avevo più energie. Ora devo riposarmi, farò il massaggio, telefonerò a mio fratello che mi sta chiamando ripetutamente dalla fine della partita, e poi domani penserò a Bertens.

L’ho già incontrata una volta, credo due anni fa, a Charleston, e preparerò la mia partita con il mio coach”.

Ad un certo punto della sua vita, Trevisan aveva anche smesso di giocare. “Penso che sia stata la decisione giusta da prendere in quel momento, avevo bisogno di tempo per crescere. 

Voglio dire a tutti quelli che stanno attraversando momenti difficili di non smettere mai di cercare la luce, perché alla fine del buio c’è sempre la luce“.


Nessun Commento per “TREVISAN: "C'È LUCE IN FONDO AL TUNNEL"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.