TSITSIPAS: “MI SENTO MOLTO VICINO ALLA VETTA”

Il giovane talento ellenico, campione a Londra qualche settimana fa, ha spiegato di sentirsi molto vicino al vertice
lunedì, 16 Dicembre 2019

Tennis. Il 2020 potrebbe essere l’anno della definitiva consacrazione per Stefanos Tsitsipas, capace di aggiudicarsi le Nitto ATP Finals di Londra dopo aver battuto Roger Federer. Nel frattempo, il 21enne greco prenderà parte alla tradizionale esibizione di Abu Dhabi.

“Conosco Gael, nel circuito è uno dei miei migliori amici, sarà emozionante giocare contro di lui. Per me è stimolante iniziare la stagione al Mubadala Championships, spero di giocare belle partite prima di partire per Melbourne” – ha dichiarato il giovane ellenico alla vigilia del prestigioso evento.

Il padre di Stefanos, vale a dire Apostolos Tsitsipas, è in piena corsa per conquistare il premio di allenatore dell’anno. Il suo impegno in tutta la carriera del figlio ha giocato un ruolo decisivo, grazie anche all’aiuto di Patrick Mouratoglou.

“Occorre un progetto ma non può essere a breve termine. Con Stefanos avevo un piano iniziale molto dettagliato della durata di cinque anni (15-20, ndr) che si è ultimato in questa stagione.

Durante il suo percorso l’ho sempre messo al corrente di tutto nei minimi dettagli. A quindici anni non sei un bambino, hai dei sogni e degli obiettivi, ma allo stesso tempo devi essere guidato. Stefanos è un ragazzo che ama le responsabilità ed il suo lavoro.

Se riesci a fare amare a tuo figlio questi aspetti, hai già compiuto un enorme passo verso il successo” – ha raccontato.


Nessun Commento per “TSITSIPAS: "MI SENTO MOLTO VICINO ALLA VETTA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.