TSONGA: “SALTO INDIAN WELLS PER UNA MALFORMAZIONE SANGUIGNA”

Jo-Wilfried Tsonga salterà il torneo californiano, ma potrebbe non essere l'unico forfait della stagione. In California si giocherà dal 7 al 17 marzo.

TENNIS – Una notizia che lascia strascichi di preoccupazione nel mondo del tennis, a poche settimane dal torneo di Indian Wells che, di fatto, apre il percorso dei Masters 1000 in terra americana. Protagonista della vicenda è Jo-Wilfried Tsonga, recentemente tornato su buoni livelli e risultati positivi dopo il successo nel torneo di casa a Montpellier. Il francese, però, salterà la manifestazione californiana.

Le motivazioni legate al forfait non sono legate alla sua condizione atletica né ad una strategia di calendario che gli possa garantire una più rapida risalita. Ai microfoni di Eurosport, il tennista transalpino spiega che la questione è legata alla sua salute: “Ho una malformazione sanguigna che devo gestire in maniera oculata, ragion per cui non potrò prendere parte al torneo. Ho approfondito la situazione grazie alla collaborazione con un’équipe medica e sono arrivato alla conclusione di non poter seguire il calendario che avrei voluto”.

Enorme il dispiacere di Tsonga, che però ha la necessità di preservare il suo organismo in un momento come questo: “Sono rammaricato per la mia assenza, ma dovrò rivedere le mie strategie per il 2019. Ci tenevo tantissimo perché è il primo Masters 1000 della stagione e significa provare a partire con il piede giusto in tornei ad alti livelli dopo gli Australian Open. Purtroppo sono costretto a valutare le mie condizioni di volta in volta”.

Indian Wells si disputerà tra un mese, nel periodo che va dal 7 al 17 marzo includendo il tabellone delle qualificazioni e il main draw. L’assenza di Tsonga è un duro colpo sia per il tennista francese sia per il circuito maschile, che perde una potenziale mina vagante a caccia di rivalsa e in crescita dopo un 2018 avaro di soddisfazioni. Il suo forfait, però, potrebbe aprire una discussione più ampia legata alle temperature e alle condizioni in cui si giocherà in California.


Nessun Commento per “TSONGA: "SALTO INDIAN WELLS PER UNA MALFORMAZIONE SANGUIGNA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.