TSONGA SARA’ A KOOYONG. AUSTRALIAN OPEN PIU’ VICINI?

Si riaccendono le speranze di Jo-Wilfried Tsonga di partecipare agli Australian Open. Il gigante numero 12 al mondo, parteciperà, infatti, al torneo di Kooyong nella settimana precedente all'appuntamento di Melbourne, alimentando le probabilità di combattere sul cemento australiano.
martedì, 23 Dicembre 2014

Jo-Wilfried Tsonga non molla e spera di prendere parte al primo grande appuntamento della stagione. Il gigante di Le Mans, che nei giorni scorsi aveva annunciato il suo ritiro dalla Hopman Cup (4-10 Gennaio), dove sarà sostituito da Benoit Paire (altro giocatore francese sulla via del recupero fisico), aveva lasciato più di qualche dubbio sulla sua partecipazione agli Australian Open (19 Gennaio-1 febbraio ). Da quanto filtra nelle ultime ore però il quadro non sembra così nuvoloso, anzi, lo stesso numero 12 del mondo potrebbe tornare prima del previsto.

Lontano dal tennis a causa di un infortunio all’avambraccio destro, il francese ha cercato di ritrovare la serenità perduta stringendosi attorno ai suoi familiari, dichiarando che riprenderà confidenza con la racchetta soltanto a fine dicembre. A questa notizia si aggiunge anche la dichiarazione ufficiale che arriva dal torneo d’esibizione che si svolgerà a Kooyong, evento in programma la settimana prima degli Australian Open, che da come sicuro protagonista proprio Tsonga. 

Proprio Thierry Ascione, co-allenatore dello stesso Tsonga, dalle pagine dell’Equipe ha tenuto a precisare quale sia il reale obiettivo del suo giocatore.

“Il piano è stato sempre quello di giocare a Melbourne. Ed è per questo che prendiamo in considerazione l’idea di giocare del buon tennis la settimana precedente al grande appuntamento australiano. Jo riprenderà, come ha dichiarato lui stesso, gli allenamenti a Ginevra dal 26 Dicembre. Poi vedremo, nel corso delle varie sedute, come risponderà il suo braccio “.

Al già annunciato forfait alla Coppa Hopman, la stella del tennis transalpino, ha dovuto alzare bandiera bianca anche al classico torneo d’esibizione che, come ogni anno, si disputa ad Abu Dhabi (1-3 gennaio), e proprio per questi ripetuti ‘no grazie’ s’era ipotizzato che la presenza del ventinovenne a Melbourne sarebbe stata pura utopia. Ma il 19 Gennaio (start dello Slam) è una data che tutto sommato potrebbe permettere allo stesso di recuperare appieno dal fastidio che, nelle ultime ore, sembra essere drasticamente diminuito. Tra tutti gli infortuni che un tennista può subire, quelli al braccio sono probabilmente i peggiori in assoluto. Oltre alla complessità strutturale delle articolazioni, sottoposte nei giocatori Pro a sollecitazioni micidiali, col braccio si ha la sensibilità, l’ultimo tocco, il feeling con la palla, la chiusura del colpo. La storia del gioco è piena di giocatori che dopo questi seri problemi hanno compromesso la propria carriera al vertice, oppure hanno preso dei “vizi” tecnici difficilissimi da dimenticare. Insomma, col braccio un tennista non può scherzare. Mai.

 


Nessun Commento per “TSONGA SARA' A KOOYONG. AUSTRALIAN OPEN PIU' VICINI?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.