TSONGA SPERA DI POTER GIOCARE ANCORA PER UN PO’

L’ex Top 5 francese si augura di poter restare in campo ancora per un po’ di tempo
giovedì, 22 Luglio 2021

Tennis. Jo-Wilfried Tsonga è stato fortemente limitato dagli infortuni nell’ultima parte della sua carriera.

L’ex Top 5 francese ha dovuto gestire per tanto tempo il dolore al ginocchio, che gli ha impedire di giocare quanto e come avrebbe desiderato. Nel corso di una recente intervista al ‘Guardian’, il veterano transalpino ha analizzato il suo stato di forma.

Quando gioco, non posso fare le stesse cose che ho fatto in carriera, soprattutto quelle che richiedono il lato fisico. Devo cambiare alcune cose nei miei movimenti e nella mia tecnica, quindi devo reinventarmi per avere un nuovo Jo.

Questa è sicuramente la sfida più grande che ho davanti a me. All’inizio per me giocare a tennis era anche uno strumento per vivere, per potermi permettere una casa o un appartamento, per mangiare, crescere e fare attività.

Adesso è completamente diverso, sono quindici anni che gioco da professionista e penso solo a dare il meglio di me stesso.

Quando giochi non pensi mai di essere il migliore, giochi e cerchi di dare il massimo in campo. Ora mi sto avvicinando alla fine e, naturalmente, ho capito che quello che ho fatto è stato qualcosa di grande. 

Per me è stato incredibile, un miracolo. Continuerò a vedere come andrà. Se andrà bene, sarei felice di gareggiare di nuovo per vincere. In caso contrario, sarà la fine di una bella avventura” – ha dichiarato il finalista degli Australian Open 2008.

Tsonga ha avuto la possibilità di giocare nella stessa era dei Fab Four: “È stata una fortuna e un onore incontrare questi grandi giocatori. Considero Andy Murray quasi allo stesso livello di Federer, Nadal e Djokovic.

Certo, non è mai stato facile affrontarli. In tutti i tornei dovevo giocarne uno su un round, e un altro il giorno dopo, forse un altro il giorno dopo e forse un altro in finale, era estremamente difficile.

L’ho fatto una volta a Toronto, dove ho vinto il torneo battendo di fila Andy, Novak e Roger. L’indomani del trionfo ero completamente malato, completamente stanco”.


Nessun Commento per “TSONGA SPERA DI POTER GIOCARE ANCORA PER UN PO'”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.