TUTTI CON SARA!

TENNIS – Penultima giornata degli Internazionali Bnl d’Italia. Tutti i riflettori sono puntati su Sara Errani, che riporta il Belpaese in semifinale nel torneo femminile 28 anni dopo l’ultima volta. Per lei sfida (quasi) impossibile contro Azarenka. È però anche la giornata che potrebbe sancire il ritorno in finale di Federer, sette anni dopo l’ultima volta, e di Serena, addirittura 11 anni dopo. Nadal infine, è atteso dall’esame Berdych
sabato, 18 Maggio 2013

Roma, Internazionali Bnl d’Italia. Doveva essere la giornata della pioggia e del programma in pericolo, invece durante questo venerdì 17 non si è vista nemmeno una goccia e tutte le partite si sono concluse regolarmente. Meno regolari sono stati gli esiti delle partite stesse. Già in mattinata un fulmine a ciel sereno (appunto) aveva colpito il Foro Italico con il ritiro della bicampionessa in carica Maria Sharapova, a causa di un virus intestinale, ed il conseguente avanzamento in semifinale di Sara Errani, che ha riportato così l’Italia in semifinale a Roma per la prima volta dal 2007 (quando vi arrivò Filippo Volandri). Nel torneo femminile erano invece addirittura 28 anni che un’azzurra non si spingeva così avanti (nel 1985 Raffaella Reggi vinse il titolo). Come se non bastasse, nel pomeriggio romano, il torneo maschile ha perso il suo numero uno Novak Djokovic, che pur essendo stato in vantaggio per 6-2 5-2, è caduto sotto i colpi di Tomas Berdych, contro il quale aveva vinto gli ultimi 11 (undici!) precedenti. Ha rischiato grosso anche Rafael Nadal contro David Ferrer, che però, come sempre gli capita contro il maiorchino, si è sciolto sul più bello. Continua a veleggiare verso la finale invece Roger Federer, che spegne il bollente Jerzy Janowicz e punta a fare lo stesso anche domani contro l’altra sorpresa del torneo, Benoit Paire (un solo game perso oggi contro Granollers!). Tra le donne, detto della Sharapova, si conferma il dominio di Serena Williams, giunta a quota 22 vittorie consecutive, che domani trova la sorpresissima Simona Halep (qualificata, che oggi ha annullato due match point a Jelena Jankovic). L’avversaria di Sara Errani sarà invece la numero tre del tabellone Victoria Azarenka. Ma vediamo il programma di sabato 18 maggio nel dettaglio.

Campo Centrale, ore 12.00: Serena Williams vs Simona Halep (H2H 1-0). Una lanciatissima Serena Williams,favoritissima per la vittoria finale, trova sulla sua strada la qualificata rumena Simona Halep. Già così il risultato sembrerebbe scontato, metteteci pure che la numero 64 del mondo è reduce da una maratona incredibile contro Jelena Jankovic ed ecco che viene facile considerare Serena con un piede e mezzo già in finale. Nell’unico precedente, sull’erba, la rumena portò via addirittura un set, ma domani difficilmente si ripeterà.

Campo Centrale, ore 14.00: Victoria Azarenka vs Sara Errani (H2H 5-1). Sfida, almeno sulla carta quasi impossibile quella che attende la nostra giocatrice domani pomeriggio. Sara Errani infatti non vince contro Victoria Azarenka dal 2008, anno dell’unica affermazione in quel di Mosca. Da allora quattro sconfitte in due set, in cui non ha mai conquistato più di quattro game. C’è un precedente anche a Roma, vinto nel 2011 dalla bielorussa per 6-1 6-2. Quest’anno si sono affrontate a Doha e Vika ha imposto alla nostra giocatrice un periodico 6-2. Con queste premesse Sarita sembrerebbe spacciata, ma la bolognese ci ha ormai abituato alle grandi imprese. Inoltre la bielorussa, dopo due ottimi primi turni, ma contro avversarie modeste, oggi non ha destato una grandissima impressione, tutt’altro. La numero tre del mondo è apparsa in pessima forma fisica, annebbiata mentalmente, ed ha dato l’impressione di non trovarsi benissimo sulla terra rossa (indubbiamente la superficie meno amata). La Errani dovrà giocare punto dopo punto, senza pressione, cercando  di imbrigliare Vika nelle sue ragnatele da fondo campo, evitando di farsi sfondare nei primi colpi dello scambio. Dovesse riuscire ad allungare i rallies con costanza, la partita potrebbe diventare molto interessante per lei.

Campo Centrale, ore 16.00: Tomas Berdych vs Rafael Nadal (H2H 3-13). Tra il 2005 ed il 2006, Tomas Berdych ha sconfitto Rafael Nadal per tre volte di seguito. Nell’ultima di queste occasioni, il ceco zittì letteralmente il pubblico madrileno, che sosteneva troppo animatamente il proprio beniamino. Da allora i rapporti tra i due giocatori non sono mai più stati idilliaci ed entrambi non hanno mai fatto nulla per mostrare apprezzamento nei confronti dell’altro. Cosa più importante però, da quella partita Nadal non ha più perso contro Berdych nelle successive dodici occasioni in cui si sono affrontati. Sembrerebbe dunque una partita scritta, ma anche Novak Djokovic aveva vinto gli ultimi 11 confronti con il ceco ed ha perso il dodicesimo. Chissà che per Rafa non sia il 13 il numero sfortunato, che gli nega l’ottava finale romana.

Campo Centrale, ore 20.00: Benoit Paire vs Roger Federer (H2H 0-2). Lo scontro tra la sorpresa e il campionissimo chiude il programma delle semifinali. Roger Federer ha già incontrato due volte Benoit Paire e non gli ha mai concesso più di quattro game nel singolo set. Il giovane francese ha un tennis pulito e spettacolare, che però non dà troppo fastidio allo svizzero, tornato per altro ad altissimo livello dopo la pessima parentesi madrilena, seppur agevolato anche da un tabellone non propriamente proibitivo. Difficilmente Roger si lascerà sfuggire l’opportunità di tornare in finale a Roma per la terza volta, sette anni dopo lo storico ultimo atto perso contro Nadal nonostante i due match point a favore, per provare a vincere uno dei pochi tornei che ancora manca al suo scintillante palmares.

Clicca qui per il programma completo


1 Commento per “TUTTI CON SARA!”


  1. Mauro ha detto:

    Brava Sara Errani, ha fatto un buon match
    . Ha giocato alla pari con la Azarenka. Alla fine sarebbe stato più giusto chiudere il 2 set al tie break.


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • UN VENERDÍ DA LEONI TENNIS – Agli Internazionali Bnl d'Italia è tempo di quarti di finale. Djokovic e Nadal sfidano Berdych e Ferrer, solitamente vittime sacrificali. Federer all’esame Janowicz. Tra le donne, […]
  • LO SPETTACOLO DEGLI OTTAVI DI FINALE TENNIS – Agli Internazionali Bnl d’Italia è tempo di terzo turno. Otto partite maschili e otto femminili, con in campo tutti i migliori tennisti al mondo. Probabilmente domani sarà la […]
  • FEDERER E NADAL, LA RIVINCITA SETTE ANNI DOPO TENNIS – Finali spettacolari agli Internazionali Bnl d’Italia. A distanza di sette anni dai due match point sprecati in finale contro Rafa, lo svizzero torna all’assalto del trono di Roma, […]
  • IL GIORNO DEI CAMPIONI TENNIS – Agli Internazionali Bnl d’Italia scocca l’ora dei campioni in carica Maria Sharapova e Rafael Nadal. La russa chiude la sessione diurna sul centrale, mentre lo spagnolo apre […]
  • IL DERBY ALLA VINCI, ERRANI RISCHIA GROSSO TENNIS – Agli Internazionali Bnl d’Italia, sul Pietrangeli, Roberta Vinci batte la giovane connazionale Nastassja Burnett per 6-1 6-4, sfruttando la maggiore abitudine a questo tipo di […]
  • LE PAGELLE DEGLI INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA Tennis - Gli Internazionali BNL d'Italia 2013 si sono appena conclusi ed ecco pronte le pagelle dei protagonisti del torneo maschile.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.