PROBLEMA ALLA SPALLA, NIENTE WTA FINALS PER SERENA WILLIAMS

L'ex numero uno del mondo per il secondo anno consecutivo non scende in campo a Singapore, fissando il ritorno in campo per l'inizio della prossima stagione

TENNIS – Nemmeno quest’anno le Wta Finals di Singapore vedranno scendere in campo Serena Williams. L’ex numero uno del mondo infatti ha annunciato di essere stata costretta a saltare l’ultimo torneo dell’anno a causa del problema alla spalla che le aveva impedito di prendere parte anche ai tornei asiatici delle ultime settimane, e come successe anche nel 2015 (quando dopo la semifinale degli Us Open persa con Roberta Vinci aveva dichiarato conclusa la sua stagione) ha dato appuntamento al 2017.

“Avrei voluto esserci quest’anno a Singapore – ha dichiarato Serena – ma non ho ricevuto buone notizie dal mio staff medico. Dovrò sottopormi ad ulteriori trattamenti alla spalla che mi costringeranno a rimanere lontano dai campi di gioco per alcune settimane. Peccato, avevo veramente tanta voglia di competere con le migliori nell’ultimo torneo dell’anno, ma adesso devo pensare solamente a recuperare per essere al top a gennaio”.

Si ferma sul nascere quindi anche la “caccia” a quel primo posto del ranking mondiale che avrebbe potuto riguadagnare ai danni di Angelique Kerber, che adesso potrà tirare di sicuro un bel sospiro di sollievo, ma nonostante questo spiacevole contrattempo, Serena Williams manda in archivio un 2016 in cui è riuscita comunque a conquistare quel tanto atteso ventiduesimo torneo del Grande Slam, grazie al trionfo di Wimbledon (eguagliando il record di Steffi Graf), senza dimenticare le due finali giocate agli Australian Open e al Roland Garros, oltre naturalmente al successo del Foro Italico agli Internazionali d’Italia.

In più, la campionessa statunitense è stata capace di tagliare anche il traguardo delle 186 settimane consecutive da numero uno del mondo, raggiungendo anche in questo caso Steffi Graf, e ha affermato di essere comunque fiduciosa per la prossima stagione, nella quale proverà a portare a casa il titolo Slam numero 23.

Allo stesso tempo però c’è un presente da tenere in considerazione, ma soprattutto una spalla da “sistemare” per tornare ad essere competitiva ai massimi livelli (del resto anche in estate questo stesso infortunio l’aveva costretta a saltare la Rogers Cup di Toronto e il torneo di Cincinnati), anche perché in questo 2016 Serena ha giocato “soltanto” otto tornei e avrà bisogno di ritrovare anche una buona continuità a livello fisico per ambire al ritorno sul tetto del mondo del tennis mondiale.

(Nella foto Serena Williams – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “PROBLEMA ALLA SPALLA, NIENTE WTA FINALS PER SERENA WILLIAMS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.