US OPEN:SERENA PROVA L’ASSALTO, MARIA SI CANDIDA

Nella notte sorteggiato il tabellone femminile dell'ultimo slam dell'anno. Serena Williams, da n.28 mette paura a tutte. La sua vera rivale sembra Maria Sharapova, ma occhio alle sorprese. Tra le azzurre pesca bene Schiavone, meno Errani e Pennetta.
venerdì, 26 Agosto 2011

New York (USA) – Ci siamo, mancano poche ore al via dell’ultimo degli Us Open, ultimo slam della stagione. Con l’assenza della campionessa uscente Kim Clijsters,  nel torneo femminile la grande attesa è tutta per Serena Williams. A pochi mesi dal suo trionfale ritorno, l’ex n.1 del mondo ha dimostrato ancora una volta che quando è al top per le altre pretendenti non c’è scampo. Assente lo scorso anno per i numerosi problemi fisici, l’americana è risalita dai bassi fondi della classifica, trionfando in estate in due eventi in terra americana. I risultati le hanno permesso di guadagnare parecchi posti e anche una testa serie a New York, la n.28. Un po troppo bassa per una abituata a stare sempre in alto, ma i problemi saranno forse per le altre. Inserita nella seconda sezione della parte alta, Serena esordirà contro la serba Bojana Jovanovsky, per poi andare incontro alla n.4 Viktoria Azarenka, sua possibile avversaria al 3° turno. Dopo l’eventuale scontro contro la Ana Ivanovic in ottavi, il suo possibile quarto di finale la vedrebbe opposta alla nostra Francesca Schiavone. Un percorso dunque tortuoso, ma ricco di stimoli per Serena, attesa ad un vero e proprio banco di prova.

Maria c’è: L’estate americana ha rilanciato anche le aspettative di Maria Sharapova, che si candida virtualmente come prima antagonista a Serena Williams. Le due potrebbero però scontrarsi solo nell’atto finale, visto che la russa è inserita nella parte bassa, accreditata dalla testa di serie n.3. Inizio comodo per la bella siberiana, che potrebbe sfidare la nostra Flavia Pennetta al 3° turno, per poi ritrovarsi di fronte nei quarti la campionessa di Wimbledon Petra Kvitova, n.5 del torneo. In semifinale, infine, la sfida sarebbe contro la n.2 Vera Zvonareva, già sconfitta recentemente a Cincinnati. Prorpio la Zvonareva comanda la parte bassa, e dopo aver sfidato una qualificata al primo turno, la sua prima insidia potrebbe arrivare da Venus Williams, vera mina vagante del torneo. La maggiore delle sorelle, ferma anch’essa per un lungo periodo, non è testa di serie, e potrebbe sfidare la russa al 4° turno. L’ostacolo maggiore nei quarti si chiama Marion Bartolì, n.8, per poi andare verso Maria Sharapova.

Dubbio Wozniacki. La parte alta è “dominata” dalla n.1 del mondo Caroline Wozniacki. La crisi di risultati e il cambio di coach, mettono in serio pericolo il suo cammino, che al 4° turno la potrebbe mettere in contatto contro Svetlana Kuzstezova o Daniela Hantuchova. L’avversaria peggiore sulla carta nei quarti di finale si chiama Na Li, n.6, ma occhio anche ad Andrea Petkovic, n.10, in buona forma in questo periodo. l’incubo Serena Williams potrebbe per lei materializzarsi solo in semifinale, ma arrivarci sarà già un bel risultato.

Italiane: Grazie alla testa di serie n.7 Francesca Schiavone potrà contare sul un discreto tabellone. Inserita come ultima della parte alta, l’azzurra trova subito una qualificata, per poi poter beccare al 4° turno Jelena Jankovic n.11 o Anastasia Pavlyuchenkova n.17. Ripetere i quarti di finale dello scorso anno, incrociando Serena Williams non è una missione impossibile. Sempre nella parte alta c’è Roberta Vinci, ottima testa di serie n.19. Inserita nella prima sezione la tarantina ritrova la romena Irina Begu al primo turno, per poi issarsi verso Andrea Petkovic al 3° turno ed eventualmente Na Li al 4°. Come detto Flavia Pennetta, testa di serie n.26, è in rotta di collisione contro Maria Sharapova al 3°, ma prima troverà sulla sua strada  Aravane Rezai e la vincete tra Melanie Oudin e una qualificata. Esordio durissimo invece per Sara Errani, che nella parte alta pesca subito l’ex campionessa Svetlana Kuznestova, testa di serie n.15. Ultima italiana ammessa direttamente in tabellone è Alberta Brianti, che nella parte bassa esordirà contro la svedese Sofia Ardviddson, per poi trovare al secondo turno molto probabilmente la n.9 Samantha Stosur.


2 Commenti per “US OPEN:SERENA PROVA L'ASSALTO, MARIA SI CANDIDA”


  1. Michele Maltese ha detto:

    Speriamo…..la Pennetta ha bisogno di un pò di fiducia e di qualche match importante…..

  2. jessica ha detto:

    dai flavia e maria voglio vedervi al terzo turno con una partita bellissima daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii !”!!!


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]
  • AO 2014: POSSIBILE ERRANI-VINCI AGLI OTTAVI TENNIS – Sorteggiato il tabellone femminile degli Australian Open 2014. Testa di serie n°1 Serena Williams che campeggia nella parte superiore del tabellone, opposta alla n°2 Victoria […]
  • SARANNO DI NUOVO GLI US OPEN DI SERENA? TENNIS - lA Williams non molla un game, ma ora ha lo spauracchio Stephens da battere. Avanti con tranquillità Azarenka, Radwanska e Li. Male Errani, ma ci godiamo ben tre azzurre agli […]
  • US OPEN: VOCI DI MEZZA ESTATE Flushing Meadows è all'orizzonte e inizia la guerra verbale in attesa di scendere in campo per i tornei preparativi allo Slam americano
  • L’ALBA DEL GIORNO DOPO Con la vittoria di Samantha Stosur va in archivio la 131° edizione degli Us Open in versione femminile. Tra luci e ombre si ravviva anche la classifica WTA
  • BAD LUCK. PER LE ITALIANE WIMBLEDON IN SALITA TENNIS - Poco fortunate le nostre tenniste nei sorteggi. Errani trova Garcia al debutto ed in caso di vittoria c'è comunque Radwanska agli ottavi. Per la Vinci dopo Vekic all'esordio […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.