US OPEN 2014: WILLIAMS E AZARENKA AGLI OTTAVI, KVITOVA FUORI

TENNIS - Serena Williams e Vika Azarenka accedono agli ottavi degli US Open 2014. Avanti anche Bouchard, Kanepi, Makarova, Dellacqua e Krunic che fa fuori Petra Kvitova
domenica, 31 Agosto 2014

Tennis, New York (USA) – In un’altra giornata piena di sorprese sui campi di Flushing Meadows, certe sicurezze non crollano. La beniamina di casa Serena Williams accede al quarto turno degli US Open battendo la n°52 del ranking Varvara Lepchenko 6-3, 6-3 in un’ora e 36 minuti. Un turno non facilissimo per Serenona che per la terza volta questa settimana ha sfidato e superato una connazionale. La 33enne ha perso una volta il servizio nel primo set e poche volte è riuscita a portarsi a casa un turno di servizio senza soffrire la difesa e la grinta della sua avversaria, soprattutto nel secondo set. Serenona ha litigato col vento che soffiava, fastidioso, sull’ Arthur Ashe Stadium, che le ha decisamente segnato i turni di servizio. Ma e di Serena che stiamo parlando e alla fine ha preso il controllo del match a ha dominato la Lepchenko, sua compagna di squadra alle Olimpiadi di Londra 2012 e hitting-partner occasionale. Serenona vuole assolutamente raggiungere la finale per vincere e aggiungere lo Slam numero 18 alla sua bacheca trofei.

Prossima avversaria per la Williams sarà l’estone Kaia Kanepi che ha mostrato un gioco pulito ed efficace, tirando fuori un risultato sorprendente quanto impressionante su Carla Suarez Navarro, battuta 7-5, 6-0 in poco meno di un’ora e 14 minuti. Seppur con qualche scivolone al servizio nel primo set. La Kanepi ha vinto il 90 per cento dei punti sulle prime, convertito il 60 per cento dei punti break e ha colpito 23 vincenti in un match che probabilmente ha visto la sua vittoria più importante della stagione. Ma dovrà necessariamente evitare i doppi falli (ne ha fatti sette contro la spagnola) per sperare di poter competere con Serena. L’estone è in un eccellente periodo di forma (arriva da 10 vittorie sulle ultime 12 partite complessive) e spera di eguagliare o ancora meglio superare il suo massimo risultato in un Grande Slam, raggiunto a Wimbledon 2013 quando raggiunse i quarti di finale.

Passa al quarto turno anche la bielorussa Victoria Azarenka che ha superato Elena Vesnina 6-1, 6-1 in soli 57 minuti. Vika, finalista a Flushing Meadows nel 2012 e nel 2013, vuole rivalsa dopo un periodo di agonia. Adesso sta bene e l’ha dimostrato proprio in questa vittoria veloce, nella quale ha mostrato un servizio solido e una difesa altrettanto efficiente. Strappa il servizio al primo game, al quinto e al settimo, lasciando un solo game all’avversaria. Il secondo set è simile, break al secondo e quarto game e ancora soltanto un game concesso dalla bielorussa, spietata.

Attenzione alla prossima avversaria della ex n°1 Azarenka. Stiamo parlando di Aleksandra Krunic che ha letteralmente sorpreso tutti battendo la campionessa di Wimbledon, la ceca Petra Kvitova 6-4, 6-4 in un’ora e 38 minuti. La 21enne n°145 del mondo ha messo in campo, senza paura, il suo tennis brillante, costellato da bei drop-shots. Ma non solo. Per superare un’avversaria più potente e forte, anche fisicamente, la serba Krunic ha usato una tattica efficace che la Kvitova ha mal digerito: scambi dal fondo e spostamenti laterali repentini. Un mix letale per la due volte campionessa dei Championships di Wimbledon. Una favola partita dalle qualificazioni per la Krunic che, battuta la Martic alla prima, aveva dichiarato: “Fuori una, ora ne mancano nove.” Brillante e sfacciata, occhi puntati su di lei.

Qualche difficoltà in più per la canadese Eugenie Bouchard che ha dovuto tirare fuori tutta la sua determinazione per battere la testa di serie n°30 Barbora Zahlavova-Strycova 6-2, 6-7(2), 6-4 raggiungendo gli ottavi di finale degli US Open per la prima volta in carriera. Genie si è trovata a sbattere la testa contro la brillante tennista ceca, tutta genio e sregolatezza, in un match – durato 2 ore e 32 minuti – che non poteva prevedere una vincitrice sino all’ultimo punto. Nel primo set perde il servizio al primo game ma recupera subito e ne mette a segno due ulteriori. Nel secondo set la storia si complica. Troppe palle break non sfruttate permettono alla ceca Zahlavova-Strycova di guadagnarsi ed aggiudicarsi il tie-break. Nel terzo set è una questione di orgoglio per la Bouchard che strappa il servizio all’avversaria in extremis al settimo e nono game. La canadese, settima testa di serie, continua quindi la sua marcia negli Slam in quanto è l’unica donna ad aver raggiunto almeno le semifinali nei primi tre major dell’anno.

Per arrivare ai quarti di finale di Flushing Meadows, Genie dovrà battere la n°17 del mondo Ekaterina Makarova che, al terzo turno, ha superato la kazaka Zarina Diyas 6-2, 6-4. Poche emozioni nel match durato un’ora e 14 minuti. La superiorità della tennista russa è stata subito evidente al terzo game del primo set, quando la Makarova ha strappato il servizio per la prima volta alla sua avversaria, prima di ripetersi nel settimo game. Nel secondo set la 26enne parte subito forte salendo 2-0. Si fa recuperare il break ma rimedia nel nono game, chiudendo il match in quello successivo.

Continua la sua marcia anche l’australiana Casey Dellacqua che ha superato Karolina Pliskova vincere 6-3, 3-6, 6-4 in un match ostico durato quasi due ore. La 29enne, sta decisamente vivendo il suo anno migliore in tour, iniziando bene contro la ceca ma sprecando un paio di occasioni importanti nel secondo set. La Dellacqua, che l’anno scorso arrivava agli US open da qualifyer, è ora sull’orlo della top 25 dopo aver raggiunto il quarto turno per la prima volta in carriera. La tennista mancina agli ottavi di finale affronterà la nostra Flavia Pennetta, testa di serie n°11, che ha battuto la statunitense Nicole Gibbs 6-4, 6-0. Un solo precedente tra le due, a Bangkok nel 2007, quando Flavia prevalse in tre set.


Nessun Commento per “US OPEN 2014: WILLIAMS E AZARENKA AGLI OTTAVI, KVITOVA FUORI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • CAROLINE WOZNIACKI: “BELLO ESSERE DI NUOVO AD UN QUARTO TURNO” TENNIS - Alcune dichiarazioni delle protagoniste del terzo turno degli US Open 2014. Halep: "Devo guardare avanti." Bencic: "Devo abituarmici!" Jankovic: "Sono affamata, voglio giocare."
  • US OPEN 2014, FEDERER INSEGUE LO SLAM NUMERO 18 TENNIS - A poche ore dall'inizio degli US Open 2014, Roger Federer sembra pronto, carico e rilassato insieme alla famiglia. Lo svizzero, favorito insieme a Novak Djokovic, vuole godersi il […]
  • US OPEN, TRA NUMERI E RECORD TENNIS - Con gli US Open 2014 pronti a partire, diamo un'occhiata ai numeri ed ai record più interessanti dello slam di Flushing Meadows.
  • QUANTO SEI BELLA ANA! BATTUTA SERENA WILLIAMS TENNIS - Una stratosferica Ana Ivanovic ha battuto la numero uno del mondo Serena Williams con il punteggio di 4-6 6-3 6-3 in 1ora e 56 minuti di gioco. Ai quarti di finale affronterà la […]
  • DAY 7: FOGNINI E PENNETTA A CACCIA DELL’IMPRESA TENNIS – Iniziano gli ottavi di finale dell’Australian Open. I due italiani proveranno a sovvertire il pronostico contro Djokovic e Kerber. Serena Williams è attesa dalla prova Ivanovic, […]
  • NADAL-US OPEN, IL VERDETTO E’ VICINO TENNIS – Ottimismo nel team di Rafa Nadal: la Federazione spagnola e zio Tony lo spingono verso gli US Open ma saranno fondamentali per la decisione definitiva, i prossimi test clinici.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.