US OPEN: BERRETTINI IMPRESSIONATO DA DJOKOVIC

Il tennista azzurro è rimasto impressionato dalla reazione di Nole Djokovic dopo aver perso il primo set
giovedì, 9 Settembre 2021

Tennis. Per il terzo Slam consecutivo, Matteo Berrettini si è dovuto inchinare al numero 1 ATP Novak Djokovic. Il tennista romano ha giocato un primo set davvero eccezionale, prima di subire la rimonta del 20 volte campione Slam.

Non mi dà punti gratuiti. Devo guadagnare ogni singolo punto. Non importa se servo o se rispondo, mi fa sudare in modo che alla fine… 

Non credo di aver giocato peggio rispetto al primo set, ero solo un po’ più stanco, come non sarei stato contro altri giocatori.

Ho pensato che fosse fantastico averlo vinto. Contro ogni giocatore là fuori, probabilmente ogni altro giocatore là fuori, mi sarei detto ‘ok, ora vado. Di sicuro sarà anche un po’ stanco.

Posso andare avanti con il mio gioco, con la mia energia ecc’. Con lui, sembra che non gli importi. In realtà prende energia da quel set che ha perso. È successo la stessa cosa a Wimbledon. Ci è abituato” – ha spiegato l’azzurro in conferenza stampa.

Matteo si è espresso anche sulla questione del GOAT: “È sempre difficile questa domanda per me perché ci sono opinioni personali e poi ci sono le statistiche.

So solo che stiamo vivendo qualcosa che non è successo negli ultimi anni. Guardando solo le statistiche, guardando solo i numeri, [Novak] sta facendo qualcosa che [Roger e Rafa] non hanno fatto. Ma poi tutti possono dire che il G.O.A.T. è un giocatore o un altro. 

Ci sono ancora alcune persone che pensano che McEnroe o Sampras o Agassi fossero semplicemente migliori di lui. È una sensazione personale. Penso che questo sia il bello di questo sport.

Ad esempio, per me, LeBron è migliore di Michael Jordan, ma non è che mi uccideranno per questo. È solo una mia sensazione personale.

Penso che giocare contro di lui [Djokovic] sia un onore in un certo senso, perché stiamo vivendo qualcosa di grande. Gli ho augurato buona fortuna per quello che sta facendo.

Alla fine delle loro carriere faremo un confronto. Ma mi piacciono, mi piace quello che stanno facendo. Non mi piace scegliere uno dei tre”.


Nessun Commento per “US OPEN: BERRETTINI IMPRESSIONATO DA DJOKOVIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.