US OPEN: DJOKOVIC COMMENTA LA SUA PRESTAZIONE

Il numero 1 del mondo ha analizzato con grande enfasi la sua prestazione contro Berrettini nei quarti
giovedì, 9 Settembre 2021

Tennis. Novak Djokovic ha raggiunto la semifinale degli US Open eliminando in quattro sette il nostro Matteo Berrettini sull’Arthur Ashe Stadium di New York.

Il numero 1 del mondo se la vedrà ora con Alexander Zverev nella rivincita delle Olimpiadi di Tokyo.

“Penso di essere riuscito ad alzare il livello del mio tennis. Quando ho perso il primo set, sono passato a un altro livello e sono rimasto lì fino all’ultimo punto. È qualcosa che sicuramente mi incoraggia e mi dà molta fiducia prima delle semifinali.

È stata una grande battaglia. Lo è sempre con Matteo. È un giocatore molto potente, tira il dritto davvero da qualsiasi posizione.

Ha uno dei servizi più potenti che abbiamo nel tennis; è un giocatore difficile da affrontare. 

Gli piacciono i grandi palcoscenici. Porta molta energia, molta intensità in campo. È stata una grande battaglia“ – ha detto il 20 volte campione Slam in conferenza stampa.

Il 34enne di Belgrado è diventato super efficace su tutte le superfici: “So quali sono i miei punti di forza, mi attengo a loro. Ho lavorato negli anni per perfezionare il mio gioco in modo che non avesse letteralmente difetti. 

Ogni giocatore ha dei punti deboli nel suo gioco. C’è sempre qualcosa che puoi migliorare.

Io voglio avere un gioco completo il più possibile in modo che io possa adattarmi su qualsiasi superficie, possa inventare diversi stili di gioco, possa implementare tatticamente il gioco di cui ho bisogno per vincere quella particolare partita.

Voglio che i miei avversari sentano che posso prendere qualsiasi palla, che posso giocare comodamente da fondo campo, a rete, servendo, rispondendo.

Nel corso degli anni, lavorare sul perfezionamento del gioco mi ha davvero aiutato; penso di essere molto adattabile al gioco di chiunque e a qualsiasi superficie”.


Nessun Commento per “US OPEN: DJOKOVIC COMMENTA LA SUA PRESTAZIONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.