SERENA WILLIAMS: “CONTRO FLAVIA NON E’ MAI FACILE”

"Sono migliorata rispetto all'inizio dell'anno, sono una perfezionista". Mentre Dellacqua, ultima "vittima" della Pennetta: "Il rovescio dell'italiana è di classe mondiale".

TENNIS – Casey Dellacqua prima, Serena Williams dopo. Casey Dellacqua è la prima sconfitta di giornata e la prima a sottoporsi alla tortura della conferenza stampa post-partita. L’azzurra Flavia Pennetta è già volata ai quarti degli US Open dopo averle rifilato un 7-5, 6-2 che la dice comunque lunga sulla combattività dell’australiana. Nonostante anche stavolta a New York caldo e umidità abbiano dominato.  “Sono ovviamente delusa da questa sconfitta – ammette la 29enne numero 32 del mondo – ma al contempo sono felice di come sia andato questo torneo, del tennis che ho giocato. Sì, nonostante tutto è stato un gran torneo per me. Certo, avrei voluto vincere oggi o forse avrei potuto giocare meglio. Ma se mi guardo indietro ho poco da recriminare”.

Dove ha vinto Flavia? A quanto pare nell’adattamento: “Ho impiegato un po’ di tempo per trovare le misure di quel campo, l”Arthur Ashe’. Flavia è riuscita a farlo prima di me. Io ho cercato di prendere tutto, mi sentivo benissimo. Tuttavia credo di aver commesso qualche errore di troppo alla fine. Lei ha iniziato a servire bene e io ho pensato che avrei avuto bisogno di servire meglio”. Poi, sempre a proposito dell'”Arthur Ashe”: “E’ un campo molto grande, cambia la visuale. Abbiamo giocato lì in occasione delle finali di doppio, ma è un’altra cosa quando hai una partner accanto. Ad ogni modo non è certo questa la ragione della mia sconfitta. Ho perso perché Flavia è una gran giocatrice. Non è  un caso che sia la numero 12 del mondo, ci sarà un motivo per cui è lì. Le auguro di fare bene al prossimo turno”.

Dunque brava la Pennetta. “Il suo rovescio è di classe mondiale, uno dei migliori del circuito”. Dellacqua, cognome originario dalla “regione di Como” (così spiega lei), torna a casa comunque con la consapevolezza di aver condotto un fantastico torneo.

Continua ad andare come un treno Serena Williams che, grazie al doppio 6-3 inflitto all’estone Kaia Kanepi, raggiunge per la prima volta i quarti di uno slam quest’anno. Sulla sua strada ora troverà proprio Flavia. Gli scontri diretti dicono Serena, cinque successi su cinque partite. Altro numero cinque su cui concentrarsi: la tarantina è per la quinta volta ai quarti degli US Open. “Wow”, chiosa (sembra senza alcuna ironia) la numero 1 del mondo. Ma quando le fanno notare che l’azzurra ha vinto soltanto un set in quelle cinque partite, Serena frena: “Non credo di aver mai avuto confronti facili con lei. Ha giocato molto bene e penso che migliori  con l’età. Non sarà una sfida facile per me. Ci siamo affrontate a Cincinnati. Ho vinto, ma lei è stata brava”. Già, peccato sia finita 6-2, 6-2: “Ma si è comportata bene. Questa è una nuova settimana, ha accumulato tanta esperienza in più ed è pronta a dare ancora battaglia”.

E quanto a Serena? “Sto andando meglio rispetto all’inizio dell’anno, sono anche più rilassata. Ho giocato alla grande a Brisbane ma non sono riuscita a fare altrettanto almeno fino a Cincinnati. Ora va meglio”. Cos’è che non è andato allora all’inizio? “Sono una perfezionista, voglio essere la migliore, dare il meglio. Mi sono messa in testa di dare il massimo, soprattutto negli slam. Ho avuto un paio di infortuni fastidiosi che certo non hanno aiutato. Ora sono rilassata, ho la sensazione di non essere costretta a vincere ancora. Ho avuto una carriera meravigliosa e il tennis mi ha dato tanto. Cose che non mi aspettavo di ottenere nella vita. Mi sento onorata di essere parte del meraviglioso mondo dello sport. E questo mi aiuta a restare tranquilla”.

Sì, è una nuova Serena Williams. Una Williams giunta ai quarti di finale senza perdere neanche un set, dopo aver concesso appena undici game. Una Williams che, rilassata o no, vuole vincere eccome.


Nessun Commento per “SERENA WILLIAMS: "CONTRO FLAVIA NON E' MAI FACILE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.