US OPEN, GIORGI E SONEGO SI FERMANO AL SECONDO TURNO

La tennista azzurra ha avuto le sue occasioni ma alla fine Venus Williams si è imposta 6-4 7-5 al termine di un incontro comunque molto equilibrato
giovedì, 30 Agosto 2018

TENNIS – Ha fatto partita pari e ha avuto anche le sue buone occasioni (specialmente nel secondo set) per spostare l’inerzia del match dalla sua parte, ma purtroppo Camila Giorgi non è riuscita a superare l’ostacolo Venus Williams e si ferma così al secondo turno di questi Us Open 2018.

La tennista azzurra è stata battuta 6-4 7-5, al termine di una sfida molto equilibrata nella quale ha pesato qualche errore di troppo commesso nei momenti più importanti. Nel primo set la Giorgi è andata subito avanti di un break, ma Venus è riuscita a rimettersi subito in partita sul 2-2, e poco dopo è stata lei ad allungare sul 5-3. La azzurra però ha conquistato l’immediato contro-break del 5-4, ma dopo il cambio di campo ha ceduto nuovamente la battuta permettendo così alla statunitense di chiudere i conti sul 6-4. Nel secondo parziale quindi la Giorgi ha cercato di reagire, e ci è riuscita strappando subito il servizio alla Williams nel game di apertura,  gestendo poi la situazione con buona disinvoltura fino al 3-1 in suo favore. Poi però la americana ha trovato il modo di portare a casa il break del 3-3, e nel nono game è riuscita ad annullare ben cinque palle break alla Giorgi (tre delle quali consecutive dallo 0-40), che sfumata questa grande occasione di portarsi in vantaggio e magari vincere il set ha visto scivolare via il match dalle sue mani nel giro di pochi minuti. La Williams infatti nel dodicesimo game ha sfruttato al meglio la prima palla break avuta (sul 30-40), assicurandosi così in un colpo solo il definitivo 7-5 che le ha regalato questo sofferto passaggio al terzo turno dello Slam newyorchese. Mentre a Camila Giorgi rimane il rimpianto di non aver saputo sfruttare appieno alcune occasioni importanti avute nel corso della sfida, con le quali magari avrebbe potuto cambiare la storia di questo incontro.

SONEGO

Non c’è stat niente da fare poi nemmeno per Lorenzo Sonego, che ha trovato dall’altra parte della rete un Karen Khachanov molto centrato sulla palla e altrettanto efficace sia al servizio che con il dritto. Il tennista russo infatti si è imposto 7-5 6-3 6-3, al termine di un match in cui l’azzurro non è mai riuscito ad impensierirlo seriamente durante i propri game di risposta. E alla lunga la maggiore pesantezza dei colpi messi in campo da Khachanov ha finito per fare la differenza.

(Nella foto Camila Giorgi – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “US OPEN, GIORGI E SONEGO SI FERMANO AL SECONDO TURNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.