US OPEN: TRAVAGLIA KO, ORA CECCHINATO

Ritiro al quarto set per il marchigiano, che saluta gli US Open contro il polacco Hurkacz. Adesso tocca al siciliano, in campo contro Benneteau

TENNIS – Dopo il buon bilancio del lunedì con Lorenzo Sonego e Paolo Lorenzi, la truppa italiana che si è accampata a Flushing Meadows lancia in campo altri due rappresentanti. Stefano Travaglia e Marco Cecchinato sono i protagonisti del martedì targato US Open: il primo esce di scena al quarto set dopo il forfait del terzo game, il secondo che attirerà i riflettori a partire dalle 19:50.

Travaglia si ferma davanti all’ostacolo polacco Hurkacz, che si presenta con un ranking migliore rispetto all’azzurro ma anche con la consapevolezza di doversela giocare con un quasi pari in termini statistici. Per il marchigiano arriva una sconfitta dettata dal ritiro al quarto parziale, quando è sotto 6-2 2-6 7-6[6] 3-0. Il tie-break risulta fatale all’azzurro, che accusa un fastidio nei minuti successivi ed è costretto ad abbandonare la scena senza giocarsi le ultime chances.

Bisognerà aspettare un paio d’ore in più, invece, per vedere in scena Cecchinato. Per il siciliano, testa di serie numero 22 del tabellone principale, c’è l’ostacolo Julien Benneteau, in netta risalita dopo un periodo di calo addirittura fuori dai primi cento piazzamenti del ranking maschile. L’azzurro è favorito, ma dovrà testare la sua attitudine al cemento che fin qui è stata caratterizzata da qualche luce e diverse ombre. Il vincente incontrerà il tedesco Struff al turno successivo.

Negli altri match già disputati nella giornata di oggi, oltre alla vittoria proprio di Struff in tre set sul padrone di casa Smyczek, si registra il successo di Gasquet su Sugita e di Sousa su Granollers-Pujol. Pomeriggio comodo sia per il francese sia per il portoghese, che si impongono in tre parziali rispettivamente sul giapponese e sullo spagnolo. Deve ricorrere al quarto set Djere, che elimina Leonardo Mayer, così come Kukushkin contro Rubin. Chiude il cerchio la vittoria del giovane Chung, che approfitta del ritiro di Berankis al quarto set per allungare la sua permanenza agli US Open.


Nessun Commento per “US OPEN: TRAVAGLIA KO, ORA CECCHINATO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.