US OPEN, LORENZI RISCATTA SEPPI

Lorenzi vince contro Svajda e riporta il sorriso dopo l'eliminazione di Seppi contro Dimitrov. US Open al via.

TENNIS – La fascia oraria notturna degli US Open non premia gli italiani impegnati nel day-one, con Andreas Seppi a capitanare la serata di Flushing Meadows. L’altoatesino, tra i primissimi a scendere in campo nel pomeriggio stando al fuso orario di New York, esce di scena al cospetto di Grigor Dimitrov. A compensare l’amarezza per la sconfitta, però, c’è il successo di Paolo Lorenzi in tarda serata.

Dimitrov è concreto quando serve, Seppi è altalenante e resiste per quattro set, riuscendo a sopraffare un avversario costantemente efficace e con pochi cali durante l’arco della sfida. L’azzurro si impone solo nel tie-break del secondo set, poi non va come sperato: finisce 6-1 6-7[2] 6-4 6-3 per il bulgaro, che accede al secondo turno con qualche difficoltà, ma anche con un pizzico di ritrovata fiducia.

Vittoria da maratoneta, invece, per Lorenzi, che in questo caso fa le veci di Seppi e si impone al quinto set contro l’americano Svajda, che aveva precedentemente sfruttato il forfait di Kevin Anderson. L’italiano viene colto di sorpresa e perde i primi due set, poi rimonta col brivido e chiude 6-2 al terzo dopo una prova di grande cuore che vale l’accesso alla seconda fase degli US Open.

Negli altri match della serata, gran parte dei quali ancora in corso di svolgimento fino a tarda notte, spiccano due eliminazioni inattese che lasciano presagire il gran livello di competitività di questi primi giorni. Già fuori dai giochi Laslo Djere, che sul cemento americano avrebbe potuto costruire qualcosa di importante per le sue ambizioni: il derby serbo va a Kecmanovic, sicuramente non il favorito della vigilia.

L’altro ko a sorpresa è quello di Sam Querrey, che cede il passo a Juan Ignacio Londero in quattro set. Il padrone di casa vince il primo set, ma l’argentino recupera e si impone nei tre parziali successivi, facendo registrare una sconfitta eccellente per la spedizione a stelle e strisce.

A ristabilire le gerarchie è il successo di David Goffin, che guida la carica degli outsider con una vittoria non proprio semplicissima contro il francese Moutet. Servono quattro set, per via della sconfitta nel secondo, per garantire al belga l’accesso al turno successivo.

Ancora in corso tanti match interessanti, da Sock a Coric passando per Carreno-Busta, fino ad aspettare Wawrinka-Sinner in tarda notte e l’attesissima chiusura della tabella di marcia odierna, riservata a Roger Federer.


Nessun Commento per “US OPEN, LORENZI RISCATTA SEPPI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.