US OPEN: MASHA SULLA STRADA DI SERENA PER LA STORIA

La russa estratta nella metà della Williams, che potrebbe ritrovare la Bencic ai quarti. Simona Halep, nella parte bassa, può trovare in semifinale Caroline Wozniacki, finalista del 2014, inserita nello stesso quarto di Petra Kvitova.
giovedì, 27 Agosto 2015

TENNIS – È stato estratto nella mattinata newyorchese il tabellone femminile della 135esima edizione dello Us Open. Osservata speciale ovviamente Serena Williams, chiamata a rispondere alla sfida del Grande Slam, che potrebbe consegnarla definitivamente alla storia del tennis, come una delle più grandi di ogni epoca, se non proprio come la più grande. Il suo cammino inizia con la russa Vitalia Diatchenko e potrebbe incontrare un primo serio ostacolo al terzo turno, quando potrebbe  incrociare la racchetta con una di quelle che era stata etichettata come sua erede: Sloane Stephens. Agli ottavi pericolo Agnieszka Radwanska, che al secondo turno potrebbe dover affrontare un derby in famiglia con la sorella Urzula. Ai quarti, la classifica dice che Serena dovrebbe incontrare una tra Karolina Pliskova e Belinda Bencic, con la svizzera unica giocatrice capace di battere la numero uno in questa stagione, insieme a Petra Kvitova.  Occhio però, perché in questo spicchio c’è anche Venus, che a New York non va mai data per spacciata in partenza.

Secondo quarto capitanato da Maria Sharapova, che in un’eventuale semifinale tenterebbe nuovamente di ribattere Serena per la prima volta dalla finale di Wimbledon del 2004. La russa però non ha un cammino facile, a cominciare dal primo turno con Gavrilova, passando per una potenziale Kuznetsova (vincitrice nel 2004) al terzo turno e Makarova agli ottavi. In quarti di finale, potrebbe delinearsi un derby di bellezza con Ana Ivanovic, testa di serie numero 6. La serba però, potrebbe affrontare una sorta di preliminare dell’avvenenza con Eugenie Bouchard, sempre che quest’ultima torna al suo livello. Occhio però, anche al primo turno Ivanovic – Cibulkova. In questo spicchio, l’unica italiana inserita nella parte alta, Roberta Vinci, che apre con Vania King e trova un buon tabellone, che potrebbe metterla di fronte alla pessima Suarez Navarro del periodo in terzo turno.

Nella parte bassa del tabellone, primo quarto potenziale tra Kvitova e Wozniacki, con la danese che però deve ben guardarsi dalle italiane Pennetta ed Errani. Flavia, che ha un primo turno difficile con Gajdosova, potrebbe incrociare Caroline al terzo turno, mentre Sara, che ha una qualificata all’esordio e la Stosur ai sedicesimi, potrebbe essere l’avversaria della danese in ottavi. Cammino soft in apertura per la Kvitova, che potrebbe trovare però in ottavi una tra Petkovic e, soprattutto, Muguruza.

Ultimo spicchio con la testa di serie numero due Simona Halep (Erakovic all’esordio)e Lucie Safarova come principale rivale secondo la classifica. Non si può sottovalutare però, nell’ottavo della ceca, la presenza di Vika Azarenka, autentica mina vagante di questo torneo, che potrebbe tranquillamente emergere, almeno come quartofinalista in alternativa alla finalista del Rolad Garros. Al secondo turno la bielorussa potrebbe incrociare la Schiavone, attesa da Wickmayer all’esordio. In questo stesso ottavo anche Karin Knapp, che pesca la croata Tomljanovic. Con Safarova e Azarenka, in questo ottavo, occhio anche alla Kerber, testa di serie numero 11. Chiudiamo con l’ultimo spicchio, che vede una Halep almeno sulla carta molto agevolata fino ai quarti. Le avversarie più quotate tra terzo turno e ottavi, rispondono ai nomi di Cornet, Lisicki e Bacszinsky, ma occhio all’ultima italiana in tabellone, Camila Giorgi. La marchigiana ha un esordio difficile con Johanna Larsson, poi probabilmente Lisicki, prima di Bacszinsky. Un tabellone difficile, che però una Camila al massimo potrebbe anche superare.

 

Possibili quarti di finale teorici

Serena Williams vs Karolina Pliskova

Ana Ivanovic vs Maria Sharapova

Petra Kvitova vs Caroline Wozniacki

Lucie Safarova vs Simona Halep



Nessun Commento per “US OPEN: MASHA SULLA STRADA DI SERENA PER LA STORIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • AUSTRALIAN OPEN, IL PAGELLONE FEMMINILE Va in archivio il primo slam dell’anno. Trionfa Serena, ma Masha lotta. Ritorna in scena Venus Williams, mentre fa la sua fragorosa comparsa la Keys. Deludono in tante, le italiane non […]
  • AO: SERENA CON CARO E PETRA, MASHA CON HALEP E IVANOVIC Sorteggiato il tabellone femminile. La numero uno del mondo trova la ceca nell'eventuale semifinale, per la Sharapova possibile incrocio con la Halep. È subito derby Pennetta-Giorgi. Buono […]
  • INDIAN WELLS DONNE, IL TABELLONE Sorteggiato il tabellone principale del primo torneo Premier Mandatory della stagione. Torna Serena Williams, che nella parte viene abbinata a Simona Halep. Strada in salita per la […]
  • HALEP PER LA STORIA, JANKOVIC PER IL BIS Finale femminile a Indian Wells in programma alle 19.00 ora italiana. La rumena può diventare la prima giocatrice del suo paese a vincere un torneo Premier Mandatory, mentre la serba, che […]
  • INDIAN WELLS: SI SALVA SOLO LA VINCI È di una vittoria e due sconfitte il bilancio azzurro al primo turno del Bnp Paribas Open di Indian Wells. Buona rimonta di Roberta Vinci contro la Gajdosova, mentre escono di scena […]
  • ROGERS CUP: SVELATI I TABELLONI A Montreal, nel maschile, Wawrinka va nella parte di Djokovic, mentre Nadal potrebbe trovare Murray in semifinale. Sfortunati gli azzurri. A Toronto si ritira Maria Sharapova prima del […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.