US OPEN: MONFILS DOMA DIMITROV, OK FEDERER, CILIC E BERDYCH

Terminati anche gli ultimi incontri di quarto turno degli US Open, grande attesa per i quarti di finale
mercoledì, 3 Settembre 2014

Tennis. Sono rimasti in otto a giocarsi questi US Open 2014, tutti con le loro buone fatiche alle spalle e con un impegno ancora più decisivo ad aspettarli. I 2000 punti in palio per il vincitore finale non usciranno da coloro che sono partiti come teste di serie, vista l’eliminazione dell’ultimo tennista rimasto che non era partito come “seeded”, ovvero l’austriaco Dominic Thiem: il giovanissimo di Wiener Neustadt vede il suo sogno di raggiungere i quarti di finale infrangersi su Tomas Berdych, autore di un match quasi perfetto che non ha avuto storia, con il ceco che si è imposto con il punteggio di 6-1 6-2 6-4 in appena un’ora e 38 minuti di gioco. Se Berdych si candida per un posto in finale, dimostrando di aver ritrovato in buona parte la continuità di rendimento che sembrava aver smarrito negli ultimi mesi, la prestazione di Thiem a Flushing Meadows non viene affatto ridimensionata da questa sconfitta, bensì suggella l’effettiva competitività dimostrata in questo 2014 davvero giocato al massimo, con nuovi grandi obiettivi ancora da raggiungere.

Saluta il torneo newyorkese anche Roberto Bautista-Agut che, dopo aver raggiunto l’ottimo traguardo del quarto turno, ha dovuto alzare bandiera bianca dinnanzi al N.2 del seeding Roger Federer, obiettivamente troppo superiore sul piano del gioco e della tenuta durante tutto l’arco del match: Federer, tuttavia, ha palesato qualche difficoltà nel corso dei tre set disputati, soprattutto sul proprio servizio, nel corso dei quali ha concesso diverse opportunità allo spagnolo di ritornare nel match; opportunità, però, non sfruttate da Bautista-Agut, e vittoria in cascina, attendendo Gael Monfils per i quarti di finale, terz’ultimo atto per un pretendente al titolo.

Monfils ha conquistato l’approdo ai quarti battendo uno spento Grigor Dimitrov, il quale è sembrato assolutamente inconcludente e arrendevole, specialmente per quanto riguarda i momenti caldi di ogni singolo set: il francese ha dovuto conquistare 7 games in ogni set per avere la meglio, con il solo secondo parziale che è terminato grazie al tie-break. In ognuna delle tre occasioni di chiudere o comunque di alzare l’asticella del rendimento, Dimitrov si è spento e Monfils ha saputo approfittare, rimontando lo svantaggio nel tie-breaker del secondo e strappando il servizio nei momenti cruciali delle altre due partite.

Si può parlare di maratona, invece, tra Gilles Simon e Marin Cilic, con quest’ultimo che riesce a sfatare il tabù che lo vedeva sempre sconfitto nei precedenti con il francese, due volte delle quali in cinque set. Due set conquistati da Simon intramezzati da altrettanti set conquistati da Cilic, il quale ha messo l’ipoteca sul match grazie ad un break nell’ottavo game del quinto e decisivo set, nonostante i più di 70 errori gratuiti compiuti contro i 27 del francese. Cilic avanza ai quarti dove troverà Berdych, cercando di conquistarsi un posto in semifinale nonostante la stanchezza data dal match di oggi, durato più di 4 ore.

Di seguito i risultati dei match:

T.Berdych[6] b. D.Thiem 6-1 6-2 6-4

R.Federer[2] b. R.Bautista-Agut[17] 6-4 6-3 6-2

G.Monfils[20] b. G.Dimitrov[7] 7-5 7-6(6) 7-5

M.Cilic[14] b. G.Simon[26] 5-7 7-6(3) 6-4 3-6 6-3 

 


Nessun Commento per “US OPEN: MONFILS DOMA DIMITROV, OK FEDERER, CILIC E BERDYCH”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.